Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Apnea: a Milazzo record del mondo 27 anni dopo Pipin. Alessia Zecchini a quota 101 metri in tre minuti e 15 secondi

Milazzo, nel Messinese, è tornata ieri a essere capitale mondiale dei record di apnea a 27 anni di distanza dal primato in assetto variabile stabilito da Pipin che si spinse fino a 115 metri di profondità.
 
Nell'ambito della DugonCup, che si è svolta a Milazzo a inizio settembre, la pluricampionessa mondiale Alessia Zecchini ha stabilito il nuovo record del mondo di apnea profonda in assetto costante con monopinna raggiungendo la profondità di 101 metri, trattenendo il fiato per 3 minuti e 15 secondi.
 
Per l'apneista ventiseienne romana la due giorni di Milazzo ha portato anche un altro primato: il giorno prima di ottenere il record in assetto costante, Alessia Zecchini ha ottenuto anche il primato mondiale nel "free immersion", raggiungendo la profondità di 89 metri tirandosi a braccia lungo un cavo senza l'ausilio di pesi.
 
Nella stessa specialità il napoletano Vincenzo Ferri, 34 anni il prossimo 9 settembre, ha stabilito il record mondiale maschile staccando il cartellino dei 90 metri di profondità.
 
A rendere nota le imprese compiute nei primi due giorni di settembre Carmelo Isgrò, presidente dell'associazione milazzese "Dugongo Team" che ha organizzato l'evento nelle acque di Capo Milazzo in occasione della Dugoncup.
 
"Siamo felici - dice Isgrò - di avere riportato la grande apnea a Milazzo a 27 anni di distanza dal record del mondo stabilito dal cubano Pipin a Capo Milazzo. Per il nostro team è una soddisfazione immensa".
07 settembre 2018
News
Sicilia 24 ore
Dall'Italia
Il mondo con un click

Ambiente
Cronaca
Cultura
Economia
Giustizia
Lavoro
Politica
Sanità
Sindacati
Società
Sport
Trasporti
Turismo
Università