Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Morto in Spagna il trapanese sparito due anni fa. Deceduto per cause naturali

Sarebbe morto il 18 gennaio 2017 a Madrid, Antonino Donato, 40 anni, di Petrosino (Trapani) il cui decesso è stato comunicato dalle autorità spagnole, attraverso la Questura, soltanto pochi giorni fa ai familiari.
 
Questi ultimi non avevano più notizie del congiunto da circa due anni e hanno appreso della morte perché invitati dalla polizia italiana a effettuare il riconoscimento attraverso una foto.
 
Le autorità spagnole parlano di "decesso per cause naturali", ma alla comunicazione non è allegato alcun certificato medico. E non è stato comunicato neppure dove si trova esattamente la salma. Inizialmente, inoltre, a quanto pare, ai familiari era stato detto che la morte risaliva ad un anno fa.
 
A divulgare la notizia della morte di Antonino Donato e della sua comunicazione a ben due anni di distanza è stato, sul suo profilo Facebook, il sindaco di Petrosino, Gaspare Giacalone.
 
"E' la storia triste e drammatica - ha scritto - di un ragazzo nato e cresciuto a Petrosino. Come tanti ha lasciato la sua terra per rifarsi una vita da un'altra parte del mondo. Da diverso tempo però non si avevano più notizie di lui. Fino a quando, qualche giorno fa, la famiglia riceve una comunicazione terribile: Antonino è morto in Spagna da ben due anni. Per il resto non si sa più nulla. Non si conoscono le ragioni esatte del decesso e nemmeno dove si trova adesso la sua salma. Non si può lasciare una madre e un'intera famiglia così".
 
"Faccio appello alle autorità italiane e spagnole - dice - perché al più presto venga fatta luce su questa vicenda. Verità, semplicemente verità per Antonino".
08 gennaio 2019
News
Sicilia 24 ore
Dall'Italia
Il mondo con un click

Ambiente
Cronaca
Cultura
Economia
Giustizia
Lavoro
Politica
Sanità
Sindacati
Società
Sport
Trasporti
Turismo
Università