Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia

Migranti: a confronto integrazione Sicilia-Regno Unito. Tavola rotonda a Catania tra assessore e funzionari ambasciata

 
Delineare modelli di integrazione più efficaci e vantaggiosi sia per i migranti sia per le comunità locali, attraverso un confronto di esperienze e buone pratiche messe a punto dalla città di Catania e dal Ministero britannico per l'alloggio, le comunità e le amministrazioni locali nell'area di Walsall, a nord di Birmingham.
 
Questo l'obiettivo di una tavola rotonda che l'assessore ai Servizi sociali del Comune di Catania Giuseppe Lombardo ha ospitato nel Palazzo della Cultura su proposta dal vice capo missione e chargé d'affaires dell'Ambasciata britannica a Roma Ken O' Flaherty.
 
All'incontro hanno partecipato per la rappresentanza catanese, oltre all'assessore Lombardo, il direttore dei servizi sociali Francesco Gullotta, la funzionaria responsabile Carmela Campione e i referenti e operatori dei consorzi e delle cooperative sociali che gestiscono gli Sprar.
 
La delegazione britannica era composta, tra gli altri, dal consigliere per Immigrazione, giustizia e affari interni dell'Ambasciata britannica Rebecca White, dal responsabile per le comunità integrate della direzione integrazione e comunità locali del dipartimento governativo per l'alloggio, le comunità e le amministrazioni locali Ben Greener.
 
"Ho accolto con interesse la proposta dell'ambasciata britannica - ha detto Lombardo - perché mettere attorno a un tavolo i principali responsabili di progetti di integrazione, non solo a livello di amministrazioni locali, permette uno scambio di buone prassi e allo stesso tempo può far emergere idee e spunti per la risoluzione di eventuali criticità e la realizzazione di servizi sempre più efficienti".
 
"Siamo molto interessati al vostro modello di integrazione - ha sottolineato Rebecca White - e vogliamo confrontarlo con le politiche messe in atto nell'area di Walsall per sviluppare nuovi progetti, favoriti anche possibilmente dall'instaurarsi di rapporti istituzionali e collaborazioni nel lungo termine".
08 marzo 2019
News
Sicilia 24 ore
Dall'Italia
Il mondo con un click

Ambiente
Cronaca
Cultura
Economia
Giustizia
Lavoro
Politica
Sanità
Sindacati
Società
Sport
Trasporti
Turismo
Università