Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia

Giovane di ventidue anni ucciso a coltellate in piazza nell'Agrigentino, fermato diciannovenne

 
Un ragazzo di ventidue anni, Vincenzo Busciglio, è stato ucciso a coltellate ad Alessandria della Rocca, un comune dell'entroterra agrigentino, forse al culmine di una lite avvenuta nella piazza del paese.
 
Il giovane è morto subito dopo essere stato trasportato nell'ospedale di Ribera.
 
I carabinieri hanno trascorso la notte interrogando in caserma alcuni giovani e stamattina, dopo avergli sequestrato dei coltelli che dovranno essere analizzati, hanno fermato Pietro Leto, di 19 anni. Le indagini sono coordinate dal procuratore di Sciacca (Agrigento) Roberta Buzzolani, e dal sostituto Roberta Griffo.
 
Resta ancora da chiarire il movente del delitto. I Carabinieri hanno acquisito alcuni filmati delle telecamere di videosorveglianza che, ancora adesso, vengono passate in rassegna e analizzati.
 
"Il paese è sconvolto - ha detto don Salvatore Centinaro, parroco di Alessandria della Rocca -, sta soffrendo. Conoscevo bene Vincenzo, era un bravo ragazzo. Non cercava risse, né liti. Era amabile e indifeso".
 
"Dovremmo chiederci, credo, come comunità - ha aggiunto - , fino a che punto siamo vicini a Dio. Quando l'uomo si allontana da Dio diventa una bestia. Invito tutti a una seria riflessione sul valore della vita e sul rispetto della dignità umana".
 
 
13 marzo 2019
News
Sicilia 24 ore
Dall'Italia
Il mondo con un click

Ambiente
Cronaca
Cultura
Economia
Giustizia
Lavoro
Politica
Sanità
Sindacati
Società
Sport
Trasporti
Turismo
Università