Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia

Trasporti: Fondo investimento inglese Taconic vuole acquistare la compagnia di aliscafi Liberty Lines

Un fondo d'investimento inglese è pronto ad acquistare la Liberty Lines.
 
La manifestazione di interesse è stata inviata nei giorni scorsi.
 
Taconic Capital vorrebbe procedere al rilancio e allo sviluppo della compagnia di aliscafi.
 
La società di investimento è stata fondata nel 1999 dagli ex partner di Goldman Sachs Frank Brosens e Ken Brosens, con sede a Londra ed uffici a New York e Hong Kong, e vanta un'esperienza di crediti in ambito navale e una consolidata attenzione alla situazione italiana.
 
Le cifre gestite complessivamente dal fondo si aggirerebbero intorno ai 7 miliardi di dollari.
 
Liberty Lines è leader nel trasporto marittimo veloce per passeggeri, ha un cantiere navale a Trapani nel quale vengono effettuate le manutenzioni dei mezzi e dove nel 2016 è stato realizzato l'aliscafo più grande del mondo, il Super Admiral 350. Dispone di una flotta di 32 unità veloci tra aliscafi, catamarani e monocarena, impegnati nelle rotte per 33 scali, con destinazione in tutte le isole intorno alla Sicilia, dalle Eolie alle Egadi alle Pelagie, da Ustica a Pantelleria, oltre a Napoli.
 
La proposta riguarda la società nel suo complesso, con gli oltre 650 dipendenti. L'intento del fondo inglese è di concentrarsi inizialmente sul core business siciliano, da rilanciare mantenendo l'occupazione, aumentando l'efficienza e partendo comunque da una compagnia ritenuta più che valida, per poi valutare la possibilità di un ulteriore sviluppo.
 
14 marzo 2019
News
Sicilia 24 ore
Dall'Italia
Il mondo con un click

Ambiente
Cronaca
Cultura
Economia
Giustizia
Lavoro
Politica
Sanità
Sindacati
Società
Sport
Trasporti
Turismo
Università