Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Cattivi stili vita? Colpa delle mamme. Analisi Istat: incide lÂ’esempio

ROMA - Quasi tutti i comportamenti a rischio per la salute, dal fumo all'obesità, sono legati al 'cattivo esempio' dei genitori, soprattutto della mamma. Lo afferma un'analisi di Linda Gargiulo dell'Istat, presentata in occasione del convegno sulla Qualità della vita organizzato dall'ente per i 20 anni dell''indagine multiscopo'. Nel caso del fumo, ad esempio, lo studio ha rivelato che se in una famiglia fuma solo la madre, la probabilità che lo faccia anche il figlio tra 14 e 24 anni è del 36% se è maschio e del 27% se è femmina. Questi valori sono più bassi se a fumare è solo il padre, ma anche quando fumano entrambi il rischio è del 30% per i maschi e del 20 per le femmine. Questo ''è vero anche per obesità e consumo di alcol - spiega l'esperta -. Evidentemente l'esempio materno è più in grado di incidere, forse perché da noi è la madre la figura percepita come responsabile dell'educazione''. L'analisi ha confermato come soprattutto per obesità e consumo di alcol i dati siano preoccupanti. ''Ormai un bambino su tre è obeso - ha spiegato Gargiulo - e per l'alcol stanno emergendo dei modelli di consumo, con il cosiddetto 'binge drinking', importati dal nord Europa e molto più pericolosi di quelli tradizionali''.
28 gennaio 2015
News
Sicilia 24 ore
Dall'Italia
Il mondo con un click

Ambiente
Cronaca
Cultura
Economia
Giustizia
Lavoro
Politica
Sanità
Sindacati
Società
Sport
Trasporti
Turismo
Università