Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Efficienza record per il fotovoltaico a film sottile. Registrata percentuale più elevata al mondo (7,6)
di Redazione | 27 maggio 2016
Dai laboratori dell’Australia arriva un nuovo record per il fotovoltaico a film sottile. Un gruppo di ricercatori dell’Università del New South Wales, infatti, ha raggiunto un grado di efficienza del 7,6%, il più elevato al mondo per le celle solari flessibili.

Il primato, confermato ufficialmente dal National Renewable Energy Laboratory (NREL) degli Stati Uniti, è unico in quanto per la prima volta è stato raggiunto con una cella full size anziché con un prototipo su scala ridotta. Fino ad ora la tecnologia del film sottile ha sempre registrato prestazioni abbastanza basse, nonostante sia da anni oggetto di ricerca: il valore più alto raggiunto in questi anni è stato un 12,6% ma su unità piccolissime con un’area foto attiva di solo 0,42 cm². I ricercatori australiani hanno raggiunto il 7,6% di efficienza di conversione della luce solare in energia elettrica con una cella di un cm2 di superficie.

I ricercatori australiani, inoltre, hanno cercato di risolvere due punti critici delle celle solari a film sottile: i costi elevati e la tossicità dei materiali rari impiegati solitamente impiegati per produrre le celle solari.
Per superare questi ostacoli, hanno sviluppato una tecnologia il cui punto di forza è l’impiego di materiali abbondanti in natura ed economici: il rame, lo zinco, lo stagno e lo zolfo.

A differenza delle celle solari al tellururo di cadmio (CdTe) e del film sottile al seleniuro di rame indio gallio (Cgis), le celle al rame, zinco, stagno e zolfo (fotovoltaico Czts, solfuro di zinco rame stagnato) non presentano problemi di tossicità.
Il basso costo dei materiali e la facilità di smaltimento (dovuta all’assenza di elementi tossici) non sono gli unici punti di forza del fotovoltaico Czts. Infatti, le celle possono essere depositate direttamente sul film senza necessità di costruire wafer solari al silicio, in strati anche 50 volte più sottili di un capello umano. Inoltre rispondono meglio del silicio per le lunghezze d’onda della luce blu e possono quindi essere impiegate per potenziare le performance del silicio. Il prossimo obiettivo degli scienziati è portare il livello di efficienza più vicino alla soglia del 20% per rendere la tecnologia matura per la produzione su scala commerciale.

Gli articoli pubblicati

In Italia nel 2014 61,9 mld metri cubi di gas naturale, -11,6% rispetto al 2013
di Redazione | 27 maggio 2016
Riduzione dovuta ai minori consumi di gas termoelettrico (35%) e riscaldamento (65%)

Conoscere l'idrogeno naturale vettore di energia
di Redazione | 27 maggio 2016
Si stima che nella crosta terrestre rappresenti solo lo 0,9% di tutti gli altri componenti. Si disperde nello spazio ed è l’elemento più abbondante nell’Universo

Compostiamoci bene! Gli scarti come risorsa
di Redazione | 29 aprile 2016
Gli avanzi dei piatti, i residui di potatura, fazzoletti di carta, possono essere trasformati in compost. Ci vogliono dai nove ai dodici mesi per un prodotto “maturo”

Quanto siamo ricchi di oro blu? Sul pianeta 1,4 mld km3 di acqua ma utilizzabile solo lo 0,001%
di Redazione | 01 aprile 2016
La distribuzione non è uniformemente distribuita e sempre economicamente accessibile

L'Italia delle fonti rinnovabili continua la sua crescita
di Redazione | 01 aprile 2016
Solare fotovoltaico a +2,3% nel 2014. Negli ultimi 14 anni grande aumento di parchi eolici. Gli impianti idroelettrici sono aumentati del 5,6% solo nel 2014

Si può utilizzare l'energia pulita anche a scuola?
di Redazione | 26 febbraio 2016
Sempre più Paesi contrastano la scarsa disponibilità di combustibili fossili con l’energia alternativa

Le rinnovabili in Italia settore in continuo sviluppo
di Redazione | 26 febbraio 2016
Dall’ultimo rapporto statistico del GSE si evince l’elevata crescita dovuta al sistema degli incentivi. Rispetto all’ultimo anno censito gli impianti sono aumentati del 22,7%

Idrati di metano: un mistero ancora tutto da scoprire
di Redazione | 29 gennaio 2016
Agli inizi degli anni ‘90 venne scoperta una sostanza particolare presente sui fondali oceanici

Un paradiso artificiale conservato sotto il mare
di Redazione | 29 gennaio 2016
Vecchie navi da guerra, aerei, carri armati, vagoni di treni o di metropolinata sul fondo marino. Gli effetti sono di un accrescimento globale della ricchezza ambientale

Una decade di successi per le energie rinnovabili
di Redazione | 18 dicembre 2015
Il settore elettrico quello con la maggiore crescita

2015: un anno per i suoli
di Redazione | 18 dicembre 2015
Esso è formato per il 25% da acqua, per il 25% da aria e per il 45% da sabbia

Patto globale per il clima
di Redazione | 18 dicembre 2015
A Parigi raggiunto accordo sul clima, primo passo verso un mondo davvero sostenibile

Accecati dalla luce, regole contro l'inquinamento luminoso
di Redazione | 18 dicembre 2015
Il problema riguarda tutti, e a lungo andare provoca gravi danni all’ambiente e agli animali. Esistono cinque criteri fondamentali per una corretta illuminazione

Dall'arcobaleno alla aurore boreali: quando la luce diventa spettacolo
di Redazione | 27 novembre 2015
Tramonto, arcobaleno, aurora polare… le molteplici facce della luce in natura

« pag. precedente pag. 1 2 3 4 pag. successiva »