Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twittergoogle qds rss qds

Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app
Direttore Carlo Alberto Tregua
Petrolchimico
Caltanissetta - Svolta per gli investimenti nel Petrolchimico di Gela
di Redazione | 19 giugno 2014
Via libera del MinAmbiente alla “media ponderata” sugli inquinanti

Incidente nella Raffineria Eni, operaio perde la vita
di Redazione | 01 aprile 2014
A Gela, secondo quanto si apprende dalle prime notizie, un lavoratore di 54 anni è rimasto schiacciato da una gru in manovra

Veleni a Gela, tre dirigenti del petrolchimico Eni a giudizio
di Redazione | 10 marzo 2014
Dovranno rispondere dell'accusa di violazione dell'art. 674 del codice penale che persegue il "getto di cose pericolose". Legambiente, Lipu e Fiab si costituiranno parte civile, insieme alle Istituzioni locali e alla Regione

Scosse al largo di Augusta, ansia dei residenti per il petrolchimico
di Giuseppe Solarino | 27 marzo 2013
L’ultimo sisma in ordine di tempo registrato giovedì scorso (magnitudo 3.4) e una domanda rimasta inevasa. Parisi (Legambiente): “Chi invoca l’adeguamento antisismico predica nel deserto”

Petrolchimici, una presenza inquietante
di Francesco Sanfilippo | 21 dicembre 2012
L'inquinamento atmosferico delle industrie al centro del dossier "Mal'aria Industriale 2012", che Legambiente ha presentato a Priolo. La Sicilia rimane ai primi posti per le emissioni più ingenti, monitoraggi in netto ritardo

Milazzo prigioniera degli odori molesti
di Rosario Battiato | 21 novembre 2012
Da diversi mesi si susseguono le proteste e le segnalazioni della cittadinanza, ma la soluzione non arriva. L'ufficio del Comune invita il sindaco ad agire sulla base del decreto regionale sugli odori molesti

Scandalo bonifiche, eseguito l’1%
di Rosario Battiato | 12 ottobre 2012
Le Ilva di Sicilia: secondo una stima di Federambiente, solo per disinquinare l’area di Priolo servirebbero 10mld di euro. Inchiesta a Milazzo, cinque gli indagati per lo sversamento dalla Raffineria in mare

Bonelli: “Processare i Sin siciliani”
di Rosario Battiato | 03 ottobre 2012
Nelle aree dov’è presente l’industria pesante occorre applicare il principio europeo del “chi inquina paga”. Il presidente nazionale dei Verdi auspica anche nell'Isola l'intervento massiccio della magistratura

Pane e veleni, morti anche in Sicilia
di Rosario Battiato | 28 settembre 2012
L’attualità non si ferma soltanto a Taranto, studi Iss e Oms fanno emergere il nesso fra petrolchimici e terribili malattie. Augusta e Priolo, valori eccessivi di tumori ed interruzioni volontarie di gravidanza

Urge attuare l’accordo di programma
di Carlo Alberto Tregua | 25 settembre 2012
Priolo, Milazzo e Gela in pericolo

Le Ilva (dimenticate) di Sicilia
di Rosario Battiato e Antonio Casa | 23 agosto 2012
Ambiente. Il caso Taranto e gli analoghi siciliani.
Le analogie. Un intervento della magistratura ha posto a livello nazionale il caso dell’Ilva di Taranto, che ha inquinato un territorio in cambio di numerosi posti di lavoro. Succede anche in Sicilia.
Il rapporto. Sulla testa dei residenti a Priolo, Milazzo e Gela, città sedi di petrolchimici, pende una spada di Damocle: i riflessi sulla salute causati dalle eccessive emissioni nocive.

Taranto si difende: "A Gela si sta peggio"
di Rosario Battiato | 22 agosto 2012
I dati sulla concentrazione di arsenico nelle urine sarebbero peggiori tra i residenti nel comune nisseno alle porte del petrolchimico. Sindaco e assessore del centro pugliese rispondono ad una richiesta di approfondimento

La crisi investe anche le raffinerie
di Rosario Battiato | 11 maggio 2012
Concorrenza estera e crollo dei consumi causati dai troppi rincari dei carburanti determinano problemi nei tre poli siciliani. A Gela fermati parzialmente gli impianti per un anno, a Priolo prevista una riconversione

Avvelenati da industrie e amianto
di Rosario Battiato | 03 marzo 2012
Salute. I siti contaminati e le promesse infrante.
Soldi “spariti”. Nel messinese l’Ue sta indagando per capire dove siano finiti i fondi destinati al risanamento che, secondo stime ufficiose, ammonterebbero a circa 220 mln di euro.
Risparmio sanitario. Uno studio epidemiologico dimostra che, mettendo in sicurezza le aree, la spesa per le cure mediche diminuirebbe di 3,6 mld di euro a Priolo e 6,6 mld di euro nel gelese.

Petrolchimici, bombe ad orologeria
di Rosario Battiato | 25 febbraio 2012
Ambiente. L’incredibile verità nell’Isola dei terremoti.
Tabù. Esperti e un’interrogazione all’esame della commissione Ambiente della Camera, dichiarano: i petrolchimici non sono in grado di resistere a terremoti di grande potenza, com’è atteso nell’Isola.
Allarme. Gli addetti ai lavori avvertono: questa volta non si può aspettare un sisma per vedere l’effetto provocato sulle aree urbane dove insistono impianti a rischio   d’incidente rilevante, come in Sicilia.

Scossa ad Augusta riapre dubbi e timori
di Rosario Battiato | 07 febbraio 2012
Ancora oggi, a livello nazionale non esiste una normativa per la certificazione della messa in sicurezza dei petrolchimici. Solo nel Comune di Priolo-Gargallo insistono ben sette impianti a rischio incidente rilevante

Priolo, il comune dell’eterna “emergenza petrolchimico”
di Rosario Battiato | 23 dicembre 2011
Secondo i dati della Protezione civile tra il 2007 e il 2009 nell’area c’è stato un incidente ogni 3 giorni. Granata (Fli): interpellanza al ministro dell’Ambiente sull’incendio e il rigassifcatore

A Melilli la tragedia è nell’aria
di Rosario Battiato | 14 dicembre 2011
Ambiente. Un’area sotto assedio continuo e indiscriminato.
La novità. La Guardia di finanza ha acquisito un potente impianto radar che sarà installato a Priolo allo scopo di controllare i flussi migratori provenienti dal Nord Africa.
Oggi. Nell’area sono presenti due enormi raffinerie, un porto militare con transito di sottomarini nucleari, un arsenale della Marina e intendono installare un rigassificatore.

Petrolchimici, 50 anni di morti
di Rosario Battiato | 18 novembre 2011
Ambiente. Lo studio epidemiologico sulle aree a rischio.
Dossier. In Italia, dal 1995 al 2002 l’inquinamento ambientale ha complessivamente causato la morte di 10 mila persone. È quanto afferma lo studio denominato Sentieri dell’Istituto superiore della sanità.
Riflesso. In Sicilia i Siti d’importanza nazionale (Sin) sono 4: le tre aree a ridosso di altrettanti impianti petrolchimici (Augusta-Priolo-Melilli, Gela e Milazzo), più Biancavilla dove esiste una cava naturale di amianto.

Un rigassificatore e 4 polveriere
di Rosario Battiato | 12 novembre 2011
Ambiente. L’iter del progetto ubicato in zona pericolosissima.
Dal dipartimento. Entro qualche giorno sarà firmato il decreto regionale che autorizzerà la costruzione del rigassificatore di Ionio Gas in territorio di Melilli, ma molto più vicino a Priolo.
Dal sito. Oltre ai dubbi sulla sicurezza dell’impianto dentro il Petrolchimico, in un porto attraversato da sottomarini nucleari, in una zona sismica, spunta anche la presenza di un deposito di munizioni.

Petrolchimico di Priolo finalmente dotato del trattamento delle acque
di Giuseppe Solarino | 27 settembre 2011
Inaugurato sabato scorso, alla presenza delle autorità, l’impianto realizzato dalla Syndial. Viene ripulita l’acqua del sottosuolo contaminata dal versamento di idrocarburi

Petrolchimici, bombe innescate
di Rosario Battiato | 13 luglio 2011
Ambiente. I rischi naturali e l’assenza di difese.
Tsunami. L’Università di Bologna ha predisposto una mappa degli tsunami nel Mediterraneo e la Sicilia è tra le regioni maggiormente a rischio, ma non esistono misure sulla sicurezza.
Sisma. A fine anni ‘90 un gruppo di ricercatori lavorò ad un progetto per la messa in sicurezza di serbatoi in Sicilia. Dopo lo studio, l’oblio: non si è mai saputo se quel lavoro sia stato considerato

Dagli incendi stop al rigassificatore
di Rosario Battiato | 17 giugno 2011
Ambiente. La contrastata opera in un’area pericolosissima.
Progetto. I due incidenti avvenuti la scorsa settimana all’interno della raffineria di Priolo hanno ricordato a tutti la pericolosità del sito e l’inopportunità di impiantarvi anche un rigassificatore da 8-12 mld di metri cubi.
Follìa. A Palermo proseguono gli incontri tecnici per il definitivo accordo sull’impianto dopo la messa in sicurezza di un’area che meriterebbe la chiusura perché, oltretutto, è a pochi chilometri da faglie sismiche.

Raffineria Priolo, tragedia sfiorata. L’ultimo incidente faccia rinsavire
di Rosario Battiato | 11 giugno 2011
Cinque operai feriti. Scattate le procedure d’emergenza, abitanti della zona convivono con la paura. Il contrasto: poco distante dall’incendio uno dei parchi fotovoltaici più grandi dell’Isola

Incendio, esplosioni e tre feriti. Torna la paura nella raffineria
di Rosario Battiato | 10 giugno 2011
Nuovo incidente a Priolo, coinvolta la zona dove Ionio Gas vuole realizzare il rigassificatore. Le fiamme nelle vasche di decantazione dove si accumulano idrocarburi

Rifiuti speciali, in Sicilia incidono i residui di petrolchimici e raffinerie
di Rosario Battiato | 15 aprile 2011
Il rapporto dell’Ispra presentato nei giorni scorsi: nell’Isola prodotti circa 5 milioni di tonnellate l’anno. “Alta incidenza dei rifiuti pericolosi”. La quota maggiore deriva dalle bonifiche

Inquinamento, paghiamo 2 volte
di Rosario Battiato | 13 aprile 2011
Ambiente. I mancati adempimenti alle direttive europee.
Condanna. Un’altra tegola si è abbattuta sull’Italia per il mancato rispetto delle direttive comunitarie ambientali: la Corte di giustizia Ue ci ha condannato perché molte industrie pesanti non hanno ricevuto l’Aia.
Adempimento. Si tratta dell’Autorizzazione integrata ambientale, necessaria a raffinerie, petrolchimici e centrali elettriche, per adeguarsi alle norme sulle emissioni inquinanti. Otto siti siciliani non hanno Aia.

Caltanissetta - Petrolchimico, esuberi in vista anche nel pianeta dell’indotto
di Liliana Blanco | 26 marzo 2011
I recenti accordi siglati tra industria e forze sociali non hanno placato del tutto il clima di preoccupazione. Grossi investimenti ma anche tagli. I sindacati: “La forza lavoro non va dispersa”

Impianti a rischio in zone sismiche. Lezione dalla tragedia giapponese
17 marzo 2011
Aree petrolchimiche come quella di Priolo non possono stare vicino alle faglie telluriche. Una follia installare anche un rigassificatore in una “bomba” ad effetto domino

Bonifiche anche a Priolo e Gela. Eni propone la transazione globale
di Rosario Battiato | 17 febbraio 2011
La Spa, per sé e le società collegate, ha presentato istanza al ministero dell’Ambiente per nove siti. “Chiudiamo i contenziosi attualmente pendenti in materia di danno ambientale”

Priolo invasa dai cattivi odori di petrolchimico e depuratore
di Giuseppe Solarino | 26 gennaio 2011
I cittadini hanno segnalato il loro disagio al circolo locale di Legambiente. Monta la protesta. Giaquinta: “Chiediamo alle autorità un presidio permanente sulla qualità dell’aria”

La tracotanza dei colonizzatori
di Carlo Alberto Tregua | 01 dicembre 2010
Basta al rigassificatore di Priolo

A Milazzo Arpa in difficoltà. “In pochi, con 2 centraline”
di Rosario Battiato | 13 novembre 2010
Intervista al direttore dell’Agenzia per la protezione dell’Ambiente di Messina. Marchese: il sistema obbliga le aziende all’autocontrollo

Sicilia, inquinamento infinito
di Rosario Battiato | 13 novembre 2010
Ambiente. Il disinquinamento mai realizzato.
L’inquinamento. Nell’Isola una moltitudine di veleni si liberano nell’aria e si depositano a tutte le ore del giorno in terra e sottoterra. L’anagrafe di Federambiente parla di 676 siti, piccoli e grandi, inquinati.
Il disinquinamento. Finora soltanto l’8% dei siti è stato bonificato e messo in sicurezza, il restante 92% è da anni in attesa delle opere, per le quali viene stimato lo stanziamento di una cifra intorno ai 2 miliardi

Sicilia, inquinamento infinito
di Rosario Battiato | 13 novembre 2010
Ambiente. Il disinquinamento mai realizzato.
L’inquinamento. Nell’Isola una moltitudine di veleni si liberano nell’aria e si depositano a tutte le ore del giorno in terra e sottoterra. L’anagrafe di Federambiente parla di 676 siti, piccoli e grandi, inquinati.
Il disinquinamento. Finora soltanto l’8% dei siti è stato bonificato e messo in sicurezza, il restante 92% è da anni in attesa delle opere, per le quali viene stimato lo stanziamento di una cifra intorno ai 2 miliardi

Urge bonificare il Triangolo della morte
di Carlo Alberto Tregua | 15 ottobre 2010
Nessuna Regione vuole il rigassificatore

“Raffineria di Gela poco produttiva”
di Liliana Blanco | 09 settembre 2010
Il Piano industriale dell’Eni viene illustrato oggi al sindaco e al presidente della Provincia. Così l’azienda annuncia 400 posti in esubero sui complessivi 1.500 dipendenti

Mercurio, zinco, cadmio... la lista dei metalli a mare
di Riccardo Bedogni | 11 giugno 2010
È noto a tutti: il numero di malformazioni ad Augusta tra i più alti d’Italia. Molte delle sostanze finiscono nelle tavole dei siracusani

“Disastro ambientale” reato sconosciuto al codice
di Riccardo Bedogni | 11 giugno 2010
Previsto il “disastro innominato”, esclusivamente per l’incolumità pubblica. In Italia non è contemplato, esiste solo l’istituto delle sanzioni

Petrolieri inquinatori e impuniti
di Riccardo Bedogni | 11 giugno 2010
Ambiente. L’inquinamento nel Triangolo della morte.
Augusta. Per l’inquinamento della rada quasi tutti gli indagati, responsabili a vario titolo delle imprese coinvolte, hanno patteggiato condanne (sospese) fino a due anni. Alcuni reati sono andati in prescrizione.
La bonifica. Annunciata oltre un anno e mezzo fa dopo la firma su un accordo di programma, la pulizia della rada non è ancora iniziata, anche per l’opposizione amministrativa delle aziende.

Rumori e sfiaccolamenti ripetuti, proteste nel Triangolo della morte
di Giuseppe Solarino | 27 maggio 2010
Il presidente della commissione d’indagine per la sicurezza, Biamonte: “Le aziende risarciscano i cittadini”. I residenti a Priolo da mesi disturbati dalle industrie. E il fenomeno ora si è esteso

Collettore nuovo per le acque reflue del petrolchimico di Priolo
di Giuseppe Solarino | 22 maggio 2010
Convenzione tra Asi e Ias per il raddoppio della conduttura che servirà anche i Comuni vicini. La Regione stanzierà 16 mln € dai fondi Por-Fers 2007/2013 per la realizzazione

Priolo: Legambiente contesta i dati “virtuosi” di Agenda 21
di Giuseppe Solarino | 13 maggio 2010
Relazione sulla salute dell’ambiente nel territorio siracusano dell’industria petrolchimica. Scarsa qualità dell’aria dovuta a fattori microinquinanti non ancora monitorati

Se l’incidente di Civitavecchia fosse avvenuto a Priolo-Augusta
di Luca Salici | 07 aprile 2010
Il sindaco del comune laziale annuncia la chiusura dell’impianto Enel dopo la morte di un operaio. Protezione civile: nell’area un evento ogni 5 giorni. Oggi commissione all’Ars

Il principio della Corte europea intimorisce tutti i petrolieri
11 marzo 2010
I riflessi della sentenza sui costi del risanamento della bonifica della rada di Augusta. “Chi inquina paga”: il precedente per le future decisioni dei giudici italiani

La Corte Ue: chi ha inquinato deve pagare la bonifica di Priolo
di Antonio Casa | 10 marzo 2010
Eni, Polimeri Europa, Dow Italia, Erg e Syndial hanno fatto ricorso al Tar, che poi ha investito Bruxelles. Le imprese devono accollarsi circa 200 milioni di euro di spese, su 850 complessivi

Emissioni, proroga agli inquinatori
di Rosario Battiato | 03 marzo 2010
Con la conversione del decreto “milleproroghe”, concessi a petrolchimici e raffinerie altri 2 anni per mettersi in regola. Raggirato l’allegato del codice dell’Ambiente che prevede limiti più stringenti rispetto a quelli attuali

Sindaco ed ex assessori già un rinvio a giudizio
di Luca Insalaco | 20 febbraio 2010
Nessun provvedimento efficace ma tanti tentativi andati a vuoto. Palermo, dal 2001 al 2008 livelli abnormi di inquinamento

Siracusa soffocata dalle Pm10
di Riccardo Bedogni | 20 febbraio 2010
Ambiente. I paradossi della rete di monitoraggio .
Rilevamenti. I sensori in città sono gestiti dalla Provincia, mentre quelli della zona industriale sono sotto il controllo del Cipa, il Consorzio industriale per la protezione ambientale.
Indagini. A Milano e Palermo amministratori nel mirino della Procura, mentre nel capoluogo aretuseo il procuratore Rossi afferma: “Provvedimento non ancora preso in considerazione”

Venturi: fatti passi avanti per il petrolchimico di Gela
di Marina Pupella | 13 febbraio 2010
L’assessore alle Attività produttive: le aziende devono adeguarsi alle norme. “Ma sulle strategie delle aziende non posso intervenire”

Gli impianti di verifica non rilevano in rempo reale
di Marina Pupella | 13 febbraio 2010
L’altro problema: la cronica insufficienza dei dati di monitoraggio. Nel Triangolo della morte l’Arpa possiede solo 2 centraline

Le misure. Saltuarie le ispezioni negli stabilimenti
di Marina Pupella | 13 febbraio 2010
Priolo, 1 incidente ogni 5 giorni
di Marina Pupella | 13 febbraio 2010
Ambiente. Lo stato delle raffinerie e impianti petrolchimici.
Il rapporto. Il 31 dicembre scorso l’allora dirigente generale della Protezione civile siciliana, Salvatore Cocina, ha relazionato sulla sicurezza negli stabilimenti industriali della aree a grande rischio ambientale.
Il contenuto. A Priolo parte degli impianti entrati in funzione tra il 1950 e il 1953 ancora attivi. “Non resisterebbero al terremoto atteso in un’area altamente sismica”. Sottolineata, poi, l’inadeguatezza delle vie di fuga.

Termini e Priolo le farse in scena
di Carlo Alberto Tregua | 13 febbraio 2010
Sicurezza e occupazione beni primari

Prestigiacomo dà autorizzazioni. Eni può investire 550 mln a Gela
di Liliana Blanco | 03 febbraio 2010
Il ministro dell’Ambiente firma i provvedimenti per ottimizzare la produzione energetica del Petrolchimico. “Decreto pronto da tempo, nessuna ritorsione dalla minacciata chiusura”

Tutti i sogni di Copenhagen infranti dalle raffinerie siciliane
di Rosario Battiato | 12 dicembre 2009
Gli impianti di combustione dell’industria legata all’energia producono il 73% delle emissioni. L’Isola emette il 10% nazionale di Co2, è seconda soltanto alla Lombardia

Il Rigassificatore non si farà
di Giuseppe Solarino | 28 novembre 2009
In un documento firmato da due direttori generali della Regione i 7 punti del no al progetto. “L’impianto altererebbe le acque, in quell’area troppi rischi legati alla sicurezza”

Rigassificatore di Priolo verso il rigetto
di Marina Pupella | 27 novembre 2009
Rinviata, come scontato, la conferenza di servizi che deve respingere il progetto. Fuori, la protesta dei cittadini. L’assessore all’Industria Venturi: “Problemi di sicurezza e ambientali”. Che sono irrisolvibili

“Le emissioni diminuiscono”. Industrie e la buona novella
di Rosario Battiato, Riccardo Bedogni, Antonio Casa, Giuseppe Solarino | 25 novembre 2009
Analisi sui dati del settore tutela ambientale della Provincia di Siracusa. In 10 mesi i valori di idrocarburi superati 127 volte

Priolo, vogliono gasare i residenti
di Rosario Battiato, Riccardo Bedogni, Antonio Casa, Giuseppe Solarino | 25 novembre 2009
Ambiente. L’inquinamento nel Triangolo della morte.
La decisione. Domani, a Palermo, si terrà la conferenza di servizio per l’autorizzazione al rigassificatore di Priolo-Melilli, convocata dalla Regione siciliana: attesa la decisione.
Il progetto. Si tratta di un impianto di Erg-Shell, che sarà capace di stoccare 12 miliardi di metri cubi di gas naturale all’anno e che, contrariamente a quanto annunciato, aumenterà le emissioni.

Effetto domino, la paura degli abitanti già scottati
di Rosario Battiato | 20 novembre 2009
La “polveriera” dell’area industriale: a pochi passi la Raffineria Isab. In 60 anni un solo incidente, ma a Priolo è un’altra storia

Ionio gas rassicura: “Impianto sicuro e pulito”
di Rosario Battiato | 20 novembre 2009
Confronto fra la popolazione locale e l’azienda sull’ubicazione dell’indotto. I cittadini contrari già nel referendum del 2007

Lombardo, no allo scempio di Priolo
di Rosario Battiato | 20 novembre 2009
Ambiente. Rischi per gli abitanti in un’area già compromessa.
Triangolo della morte. L’area industriale Priolo-Augusta-Melilli è tristemente nota per le numerose tipologie tumorali contratte dalle popolazioni locali, confermate da un recente studio redatto dall’Oms.
Surplus d’energia. L’Isola da anni produce più energia di quanta ne ha bisogno. Secondo gli ultimi dati forniti dal gestore Terna, la Sicilia ne produce in eccesso il 6,5% destinato a fornire il Paese.

Priolo, il rigassificatore che disprezza i morti
di Carlo Alberto Tregua | 20 novembre 2009
Basta degrado nel Triangolo della morte

Inquinamento e malformazioni. Ricerca scientifica nel Triangolo
di Giuseppe Solarino | 19 novembre 2009
Iniziativa promossa dalla Fondazione Frisone, l’Università di Catania, il Cnr e il Comune di Melilli. In particolare lo studio centra gli effetti al genoma e la riproduttività maschile

Trachea, bronchi e polmoni. L’Oms e la lista dell’orrore
di Giuseppe Solarino | 14 novembre 2009
Il dettaglio dei risultati sulla mortalità nell’area industriale siracusana. La conferma: troppi tumori, soprattutto nelle vie respiratorie

Nel Triangolo si continua a morire
di Antonio Casa | 14 novembre 2009
Ambiente. Triangolo della morte le conferme e la difesa.
La ricerca. L’Organizzazione mondiale della sanità nei giorni scorsi ha confermato: tra Augusta e Siracusa i decessi per tumori sono in numero superiore rispetto al resto della Sicilia, persino delle zone confinanti.
La risposta. Il Consorzio industriale protezione ambientale dichiara che da anni le aziende emettono meno sostanze, in linea con i dettami di legge. Ma la gente paga oggi l’inquinamento subìto per decenni

Triangolo della morte basta inquinamento
di Carlo Alberto Tregua | 14 novembre 2009
Regione e Asp intervengano subito

Gela, un territorio da recuperare. Studio fornisce decalogo a metà
di Liliana Blanco | 20 ottobre 2009
Da dieci anni la zona è dichiarata “ad alto rischio ambientale”, ora si pensa al risanamento. La ricetta: differenziata, bioedilizia, energia solare. Ma sul petrolchimico è silenzio

Commissione regionale rischi ambientali a Gela. “Capire se l’Eni gioca con la salute dei siciliani”
di Liliana Blanco | 13 ottobre 2009
Missione dei deputati nel Petrolchimico per verificare il rispetto delle norme ambientali e di sicurezza. Gianni (Udc) rincara: “Quando assegna gli appalti la società si rivolge a imprese non siciliane”

La sicurezza? Non è uguale per tutti. In raffineria, lavoratori “di serie B”
di Elena Bedogni | 09 settembre 2009
Petrolchimico. Priolo-Melilli-Augusta le industrie e il lavoro.
Indotto. Le società appaltatrici di lavori sugli impianti spesso non sono sensibili ai problemi degli operai: lo sostengono Getulio e Faranda (Cisl).  Sono pochissime le “mosche bianche”.
I disagi. Scadenti condizioni igieniche con docce e spogliatoi mancanti, mensa inesistente, mancato lavaggio delle tute, nessuno spazio di sosta per le auto. I costi per la sicurezza incidono per il 15%.

Gela è un caso internazionale, nessuno ferma l’inquinamento
di Liliana Blanco | 25 agosto 2009
Il chirurgo, candidato alla segreteria del Pd, definisce l’area “tra le più inquinate al mondo”. Ignazio Marino: “Concentrazione di arsenico 1.600 volte superiore al tasso limite”

Arsenico nelle vene dei gelesi
di Liliana Blanco | 21 agosto 2009
Ambiente. I risultati della ricerca denominata Sebiomag.
L’indagine. L’ultima ricerca epidemiologica condotta su un campione di 262 residenti a Gela, Niscemi e Butera, rileva la presenza di alti valori di metalli pesanti nel sangue e nelle urine, con l’aumento di diverse patologie.
Le cause. Nonostante i risultati confermino ciò che si sa da anni, lo studio non indica apertamente le cause sui rischi che corre la popolazione di quel territorio, persino rispetto a quella che abita in zone limitrofe.

“Cattura e stoccaggio Co2 a Gela”. Richiesta di Legambiente all’Eni
di Liliana Blanco | 22 luglio 2009
Da quattro anni gli ambientalisti indicano una soluzione per riconvertire il petrolchimico. “Giappone e Australia hanno firmato l’accordo per una centrale entro il 2015”

Parco coke nel Petrolchimico ora Crocetta minaccia lo stop
di Liliana Blanco | 21 luglio 2009
Il sindaco invita la Raffineria ad eseguire gli interventi necessari a limitare l’inquinamento. Stoccata al ministero dell’Ambiente: sbloccare finanziamenti per 850 milioni di €

Petrolchimico, è l’ora dei timori, i 250 mln € non sono arrivati
di Liliana Blanco | 15 luglio 2009
L’Eni ha deciso di sospendere gli investimenti promessi facenti parte del piano quadriennale 2009-12

L’archeologia sacrificata al Petrolchimico
di Riccardo Bedogni | 23 giugno 2009
Beni culturali. Le industrie inquinanti e i reperti dimenticati.
La situazione. Priolo, Melilli e Augusta sono siti archeologici d’importanza, ma sono sacrificati al petrolchimico più grande d’Europa, in cui si prevede anche un rigassificatore e un termovalorizzatore.
Resti. Del villaggio Stentinello resta solo il nome, ma è sottoposto a tutela; Thapsos, grazie ai fondi europei, viene messa in protezione; a Megara, solo un quarto di zona è oggetto d’indagine.

I 15 temi più trattati
degli ultimi 30 giorni

Catania
Sicilia
Lavoro
Regione Siciliana
Messina
Rifiuti
Ambiente
Palermo
Turismo
Ars
Matteo Renzi
Piano Giovani
Rosario Crocetta
Economia
Nelli Scilabra

Tutti i temi trattati

RSS© 2001 Ediservice S.r.l. - P.I. 01153210875 - Tutti i diritti riservati / Coordinamento e aggiornamento Blu Media / Realizzazione Francesco Grasso / Grafica Neri & Dodè / Hosting Impronte digitali