Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Finalmente ecco le contromisure ai miasmi del depuratore di Priolo
di Giuseppe Solarino

Con la tecnologia Nalco Odor Tech, saranno rese innocue e inodore le molecole volatili prodotte. Il sindaco Rizza: “L’intervento all’Ias dovrebbe sortire un immediato risultato”

Tags: Priolo, Depuratore, Sindaco, Rizza



PRIOLO GARGALLO (SR) - In seguito alla segnalazione da parte dei cittadini di Priolo dei miasmi provenienti dal depuratore consortile Ias (Industria acqua siracusana), il Comune ha avviato delle attività di controllo per rilevare i cattivi odori.
Il sindaco di Priolo, Antonello Rizza, ha più volte sollecitato, attraverso appositi tavoli tecnici da lui convocati, di adottare delle veloci soluzioni per non creare ulteriori disagi ai cittadini ed agli operatori che gestiscono le strutture balneari poste sul litorale priolese. In seguito a dette sollecitazioni l’Ias ha messo in atto delle procedure utili alla neutralizzazione chimica delle sostanze odorigene, che giungono dal ciclo di trattamento dei reflui civili ed industriali, attraverso la moderna tecnologia “Nalco Odor Tech”, il sistema di deodorizzazione provvederà a rendere inodore e innocue alla salute umana le molecole volatili che causano gli insopportabili miasmi.
 
Gli stessi, infatti, avevano più volte provocato svariati fastidi odorigeni, nonché problemi a livello fisico quali mal di testa, bruciore agli occhi e altro, nei confronti di coloro i quali respiravano tale aria malsana. Attraverso il nuovo sistema di deodorizzazione, si provvederà, dunque, ad eliminare tutte le sostanze aeree che, anche se non percepite dall’uomo, possono creare ugualmente problemi. Inoltre, oltre ad ottenere un progressivo miglioramento delle condizioni ambientali, si adotterà una molecola biodegradabile che non prevede controindicazioni quando si immette nell’ambiente.

“L’intervento avviato dall’Ias – ha dichiarato il sindaco Antonello Rizza – dovrebbe sortire un immediato risultato per l’abbattimento delle sostanze odorigene. Siamo moderatamente soddisfatti per un intervento che chiedevamo da anni e che è stato finalmente reso operativo, risolvendo così una situazione di disagio segnalata dai cittadini e che, in vista della stagione balneare, ci tranquillizza. Questo impegno, concretizzato con l’Ias dimostra, così come è avvenuto con la convenzione stipulata qualche giorno fa con il Cipa (Consorzio industriale per la protezione dell’ambiente), che quest’amministrazione è sempre vigile per il mantenimento delle condizioni di rispetto e tutela dell’ambiente”.
Nel tentativo di trovare delle soluzioni a medio termine per l’abbattimento dei miasmi, l’Ias sta per ultimare le trattative con la Foster Wheeler Enviromental Division, una delle più importanti aziende mondiali nella progettazione di impianti industriali ad elevato tasso tecnologico. Lo scorso 2 maggio 2012, Stefano Donzelli, ingegnere della suddetta azienda, ha già effettuato un sopralluogo presso l’impianto Ias e, entro poco più di un mese, presenterà uno studio di fattibilità circa le opere che, se incaricata, dovrà portare a termine la società che rappresenta.
 
In particolare, alla Foster Wheeler è stato richiesto il calcolo del bilancio di massa presente nelle acque in ingresso ed in uscita dal depuratore; il calcolo del bilancio di massa delle sostanze aeree in ingresso agli impianti di abbattimento degli odori ed allo scarico dei camini; la presentazione di un sistema progettuale efficace per l’abbattimento definitivo degli odori provenienti dal depuratore Ias.

Articolo pubblicato il 28 giugno 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Antonello Rizza
Antonello Rizza


´╗┐