Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Manovre al photo finish. L’ultimo “caldo” mese
di Raffaella Pessina

Crias: si insedia il commissario. Dieci milioni di euro per le imprese. La commissione Bilancio verso l’approvazione del ddl 900/A

Tags: Ars, Raffaele Lombardo, Riccardo Savona



PALERMO - Ultimo mese di legislatura quello di luglio, almeno ufficialmente perchè il presidente della Regione Lombardo ha detto che si dimetterà il 28 luglio prossimo, ma ha anche tenuto a precisare che i suoi poteri decadranno solo quando si insedierà il governatore successivo.

Intanto la prossima settimana sarà la commissione Bilancio dell’Ars a fare la parte del leone. Infatti il presidente della seconda commissione Riccardo Savona ha dichiarato che conta, entro la prossima settimana, di approvare in commissione il disegno di legge 900/A “Norme in materia di entrata. Finanziamento di leggi di spesa”.
“Attendavamo le indicazioni della Corte dei conti in sede di parificazione del rendiconto per andare avanti e fare gli opportuni correttivi al testo e ci sono giunte - ha detto Savona - al termine dell'udienza di parificazione del rendiconto generale 2011 della Regione.

“Lunedì -ha aggiunto Savona- verrà Lombardo e decideremo le variazioni da apportare. Credo che si potrà intervenire in invarianza dei saldi e in pochi giorni vareremo il ddl”.
Il presidente autonomista andrà in commissione anche per riferire sullo stato economico-finanziario della Regione e sul riordino delle società partecipate. L’incontro è previsto per le 16. In mattinata la commissione si riunirà con le sigle sindacali del settore Beni culturali.

Intanto questa settimana sempre in commissione bilancio sono stati ascoltati i dipendenti dell’Eas, ente posto in liquidazione nel 2004. Si prevede di intervenire con una norma che servirà per avviare lo scorporo di gestione dell’Eas, trasferendola alla Regione insieme al personale. Questo per risolvere i problemi gestionali e allo stesso tempo migliorare, come ha riferito Savona, l’offerta del servizio idrico, con un notevole risparmio per la Regione. Fino ad oggi l’ente in liquidazione continua ad avere in gestione circa 45 Comuni, ma per mancanza di disponibilità finanziarie i dipendenti sono costretti a svolgere il proprio lavoro senza i servizi essenziali.

Va detto, inoltre, che nella mattinata di oggi si insedia nella sede della Crias di Catania il neo commissario straordinario Mariella Amoroso, nominata - su designazione di Venturi - nel corso della giunta del 21 giugno presieduta da Raffaele Lombardo. Tra i primi provvedimenti vi sarà lo sblocco di 10 milioni di euro, a valere sul Fondo unico a gestione separata, su cui però la Cassa regionale per il credito alle imprese artigiane non ha potuto emettere i finanziamenti in mancanza dell’organismo deliberante. A beneficiarne saranno circa 90 mila imprese siciliane che possono, attraverso questo fondo, accedere a tre tipologie di finanziamento a un tasso agevolato che oscilla tra il 2,5 e il 3 per cento: non superiore ai 50 mila euro per sostenere i costi di gestione dell'attività commerciale; fino a 116 mila euro per l'acquisto delle scorte di materiali; fino a un massimo di 516 mila euro per l’acquisto di macchinari.

Infine prosegue la vicenda giudiziaria del governatore Lombardo che dopo essere comparso davanti al Gup di Catania ha deciso che chiederà il rito abbreviato. “Vogliamo un processo rapido e una sentenza - ha dichiarato Lombardo - per questo chiederemo il rito abbreviato, condizionato a una serie di acquisizioni probatorie”. La prossima udienza innanzi al Gup è fissata per il 23 luglio.

Articolo pubblicato il 30 giugno 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Raffaele Lombardo
Raffaele Lombardo