Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Le donne snobbano i coetanei. Tutte a caccia dell’uomo âgé
di Patrizia Penna

Aristofane.com: si chiama Sindrome di Sean Connery. Solo a Palermo e Catania affette circa 10 mila ragazze. Cinquantenni e sessantenni gettonatissimi: sono più maturi e danno più sicurezza



PALERMO - Se l’uomo è come il vino, che invecchiando migliora, ecco spiegato il senso di quella che è stata definita come la Sindrome di Sean Connery: deluse dai trentenni, le donne sembrano essere sempre più alla ricerca di uomini “veri”, alias più attempati. Niente più coetanei, dunque, ma uomini più grandi di almeno 20 o 25 anni. Lo rivela un’indagine condotta da Aristofonte.com, il primo sito web dedicato alle donne giovanissime in cerca di uomini sensibilmente più grandi.

A spingere le donne tra le braccia di quarantenni, cinquantenni e sessantenni sembrerebbe non essere il portafoglio ma quel senso di sicurezza che si associa all’idea dell’uomo maturo, capace, in virtù dell’esperienza, di dare i consigli giusti e di fungere da punto di riferimento costante.

“La differenza di età non ha alcun valore. Anzi è curioso scoprire quando ti innamori di un uomo più grande che è molto meglio che con un tuo coetaneo. Incontrare un uomo maturo infatti ha i suoi vantaggi: non devi preoccuparti di dover pagare una cena o aiutarlo con le sue finanze” risponde una giovane studentessa di 22 anni che è stata tra le prime a iscriversi ad Aristofonte.com.

Secondo il portale, sono circa duecentomila le donne in Italia, di cui seimila solo a Palermo e tremila a Catania, di età compresa tra i 18 ed i 40 anni, ufficialmente alla ricerca sul web di relazioni con uomini più grandi di loro: il social dating è il frutto di una globalizzazione che non riguarda più soltanto la comunicazione ma anche i rapporti interpersonali e, dunque, anche l’età. Una tendenza squisitamente estiva o una reale esigenza tutta femminile di vivere il rapporto a due con maggiore profondità e consapevolezza? Difficile a dirsi. L’interesse verso l’uomo maturo potrebbe avere origini ben più remote ma le proporzioni del suo manifestarsi potrebbero dipendere dall’era del web che ha semplificato i meccanismi comunicativi.

Le ragazze a caccia di uomini maturi costituiscono il 6% del totale di 3,5 milioni di donne iscritte ai siti di incontri on-line, una percentuale certamente significativa. E questo fenomeno secondo Aristofonte.com, aumenterà ancora nel corso dell’estate.
Cambiando prospettiva, per gli uomini il gioco praticamente è fatto poiché se prima erano loro a preferire le ragazze più giovani, oggi sono proprio le donne più giovani a scegliere uomini molto più grandi di loro per una storia d’amore o per un’avventura.

Patrizia Penna
Twitter: @Patrizia Penna

Articolo pubblicato il 02 agosto 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus