Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Irap e Irpef, stangata per la Sicilia
di Antonio Leo

Record. Sicilia regione autonoma con le tasse più alte.
Primi in classifica. In Sardegna, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige e Valle D’Aosta l’aliquota è ferma all’1,23%. In terra di Trinacria è all’1,73, ma salirà di 0,60% già dall’anno prossimo.
E c’è anche l’addizionale comunale. Sommando le addizionali regionali con quelle locali, a parità di reddito, a Catania, Palermo e Messina ci sarà un prelievo doppio rispetto a Firenze e Bolzano.

Tags: Tasse, Imposte, Irap, Irpef



Quasi mille euro tra addizionale comunale e regionale Irpef si troverà a pagare un cittadino catanese o palermitano o messinese per un reddito di trenta mila euro nel 2013. Contro 429 euro per un cittadino di Firenze. Si somma infatti in Sicilia all’Irpef regionale del 2,33 per cento, l’addizionale comunale dello 0,8 per cento.
 
La Sicilia è la Regione a Statuto speciale che fa pagare più tasse ai suoi cittadini, infatti, mentre per l’anno di imposta 2011 in Sicilia si applica l’aliquota dell’1,73 per cento , in Friuli Venezia Giulia, Sardegna, Trentino Alto Adige e Valle d’Aosta l’aliquota è dell’1,23 per cento. Con gli aumenti stabiliti dalla legge di conversione del decreto sulla spending review in Sicilia si arriva al 2,33 per cento, mentre nelle altre Regioni speciali rimane l’1,23 perchè non soggette a piano di rientro sanitario. E poi c’è l’Irap. (continua)

Articolo pubblicato il 21 agosto 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus