Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Burgenland, alla scoperta di terre bucoliche tra un bicchiere di buon vino e tanto relax
di Nicoletta Fontana

Le antiche sorgenti termali rappresentano un’oasi per chi vuole concedersi una vacanza all’insegna del recupero della vitalità fisica

Tags: Austria, Burgenland



Se immaginiamo un paesaggio bucolico, tra bassopiani pannonici, laghi, lunghe distese di vigneti, acque termali e parchi nazionali, dove il sole non smette mai di splendere, probabilmente il pensiero ci rimanda alla Toscana, ma con grande sorpresa siamo nel Burgenland, in Austria. Questo territorio nel cuore dell’Europa confinante con la Slovenia, l’Ungheria e la Repubblica Slovacca, ci sorprende per essere un luogo che si distacca completamente dall’immaginario dell’Austria classica.

Questa regione, forse non a tutti conosciuta, riserva grandi sorprese in ogni stagione dell’anno e l’autunno è sicuramente uno di quei momenti, dove sarà realmente gradevole trascorrervi un weekend all’insegna dello sport, del relax, assaporando il buon vino prodotto nella valle, accompagnato da una gastronomia d’eccellenza. Gli amanti dello sport potranno fruire di numerose piste ciclabili che si estendono per oltre 2.500 Km, adatte anche alle famiglie con bambini, mentre il lago di Neusiedl, che ospita ogni Aprile, la Coppa del Mondo di surf è il posto ideale per gli appassionati di surf e canoa. Lungo i fiumi di Lafnitz, Raab e Leitha è possibile cimentarsi in avventure guidate con i Kajak, alla scoperta di affascinanti scorci paesaggistici. L’acqua, qui nel Burgenland, non è solo protagonista per chi pratica questi sport, ma anche per i visitatori in cerca di benessere e relax.

Le antiche sorgenti, ricche di minerali benefeci e le attrezzate strutture, come le Terme di Bad Tatzmannsdorf e Thermen & Vital Hotel, rappresentano quelle oasi per chi desidera concedersi una vacanza all’insegna del recupero della vitalità fisica e psicologica. I più piccini potranno tuffarsi nelle Terme solari di Lutzmannsburg, dove li aspetterà il Monster Ride XXL, il più lungo scivolo acquatico dell’Austria. Massaggi, saune, laghetti naturali, con piscine notturne, idromassaggi e trattamenti di bellezza saranno il cocktails d’apertura prima di tuffarsi nei calici del buon vino prodotto in questa magica valle. Una passeggiata tra le cantine nel Burgenland centrale, non è solo l’occasione per assaggiare la grande varietà di vini che produce la zona, come il Welschriesling, il Gruner Veltliner o il rinomatissimo Weissburgunder Pinot Bianco, ma anche per ammirare la contemporaneità architettonica delle cantine stesse.

Dalla fine di settembre a dicembre inoltrato, l’oca diventa un’ulteriore protagonista di questa regione, perchè rappresenta il cuore di tutta la gastronomia locale. Tante le manifestazioni in autunno per allietare i più sofisticati palati a partire dal 29 settembre con la Kellegrasse di Heiligenbrunn, la Festa dell’Uhudler, un vino pregiato dal profumo di robinia e frutti di bosco; il 14 ottobre sarà la volta della festa della castagna nella fiabesca cornice del Castello Forchestenstein, per concludere con la nota Festa di San Martino dell’11 novembre, da secoli sinonimo del battesimo del vino. Ma per non farci mancare quella sensazione di appagamento totale di un weekend a tutto tondo, non si potrà mancare la visita alla casa museo di Haydn Eisenstadt, dove il celebre compositore visse per 12 anni e la tappa presso il castello Esterhàzy, uno dei castelli barocchi più belli dell’Austria, che attrae gli amanti della cultura di ogni dove.

Articolo pubblicato il 28 settembre 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐