Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Aeroporto: è tutto pronto per l’operazione-Sigonella
di Melania Tanteri

Lo scalo di Catania sarà chiuso da lunedì per lavori sulla pista

Tags: Sac, Aeroporto, Fontanarossa, Enac, Sigonella



CATANIA - Tutto pronto per il piano Sigonella 2012. Ieri mattina, nel corso di una conferenza stampa, l’amministratore delegato di Sac (società che gestisce l’aeroporto etneo), Nico Torrisi, il direttore generale Renato Serrano e il direttore Enac Catania, Vincenzo Fusco, hanno annunciato cosa succederà a partire da lunedì prossimo, quando la pista chiuderà per un mese per consentire i lavori di adeguamento.

Usurata da 50 anni di attività, la pista di Fontanarossa sarà trasformata in un grande cantiere a cielo aperto, dove squadre di operai specializzati lavoreranno notte e giorno per ricostruirla dalle fondamenta e per accelerare il più possibile la riconsegna.
Nei 30 giorni dei lavori – dall’ammontare di 19.868.112,05 euro (oltre ai 588.642,61 euro per gli oneri di sicurezza - i voli partiranno e arriveranno dalla pista della base militare di Sigonella, mentre lo scalo cittadino resterà aperto solo per le operazioni di check-in e per i controlli di sicurezza (partenze) e ritiro bagagli (arrivi).

“Per Sigonella 2012 – ha spiegato Torrisi - Sac mette in campo ingenti risorse in termini di uomini e mezzi per tenere fede al proprio senso di responsabilità nei confronti della Sicilia e dei siciliani. Non poteva accadere, infatti, che il più grande aeroporto della Sicilia e del Sud Italia, sesto fra gli scali italiani con circa 7 milioni di passeggeri all’anno, chiudesse del tutto, creando enormi problemi”.

Sul sito della Sac è pubblicato da venti giorni sia il Piano dei voli - condiviso con le compagnie aeree che hanno accettato di spostarsi a Sigonella – sia le Istruzioni per il volo, il vademecum bilingue, italiano e inglese, con tutte le informazioni utili ai passeggeri.

I lavori sono stati aggiudicati all’Ati (Associazione temporanea d’imprese) fra il Consorzio valori (Roma) e le Spa Cogip (Tremestieri Etneo, Catania) e Ing. Pavesi & C. (Santa Venerina, Catania).

Articolo pubblicato il 01 novembre 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus