Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Palermo - Parcheggi, viabilità e scuole ci sono 650 mln € da sbloccare
di Gaspare Ingargiola

I grossi progetti della Giunta e il varo in Consiglio comunale dell’assestamento di bilancio. Orlando presenta il piano di investimenti e auspica che i fondi arrivino nel 2013

Tags: Palermo, Traffico, Viabilità, Leoluca Orlando, Parcheggi



PALERMO - Tempo di investimenti al Comune di Palermo: opere pubbliche e cantieri, ma anche fondi per il welfare, lo sport e la cultura. La mattina del 27 novembre il sindaco Orlando ha presentato con gli assessori Bazzi e Giuffrè il piano di investimenti per l’edilizia e la mobilità. La sera stessa, dopo una seduta fiume terminata alle cinque del mattino, il Consiglio comunale ha approvato l’assestamento di bilancio, il primo da tre anni a questa parte. Per quanto riguarda le opere pubbliche, durante la conferenza stampa a Villa Niscemi, Orlando ha auspicato lo sblocco “entro il 2013” di 650 mln di euro. Di questi, 394 mln sono per opere di cui il Comune è direttamente responsabile, dalla progettazione all'appalto, alla vigilanza sui lavori; 71 mln sono gestiti dall’Amat per il tram; 188 mln sono per opere di cui il Comune non è titolare ma beneficiario, come il passante ferroviario e l'anello ferroviario metropolitano”.

“Da quando siamo arrivati a Palazzo delle Aquile – ha aggiunto – abbiamo dovuto sbloccare le tre grandi opere, facendo approvare la perizia di variante per il tram e sbloccando il primo stralcio dei lavori di chiusura dell’anello ferroviario e i lavori del passante”. Inoltre, come già annunciato più volte, grazie a fondi nazionali ed europei sono stati avviati o lo saranno a breve lavori per 14 mln in 44 scuole: “Ogni dirigente scolastico sarà chiamato a gestire gli interventi che riguardano il proprio istituto in base alle proprie esigenze ed emergenze”, ha spiegato il sindaco. E altri 8 mln sono stati ottenuti accendendo mutui con la Cassa Depositi e Prestiti, che “serviranno per restaurare il teatro Politeama, San Basilio e il Centro Giovani di Borgo Nuovo”. Il via libera al “debito” con la Cassa è stato approvato in notturna dall’assestamento di bilancio.

L’ultima novità sono i quattro grandi parcheggi per auto, che l’assessore alla Mobilità, Tullio Giuffrè, intende realizzare “aggiornando antichi progetti abbandonati” in piazza Giulio Cesare, piazza Don Sturzo, via Imera e piazzale Alcide De Gasperi. Il piano per l’edilizia non ha soddisfatto gli imprenditori dell’Ance, che in una lettera aperta al sindaco parlano “di impegni presi e non rispettati” e chiedono addirittura “una più chiara definizione delle deleghe assessoriali e magari una revisione della Giunta”. Per i costruttori “in questa città l’emergenza del comparto edile era ed è ben più drammatica di quella della Gesip o delle municipalizzate” e andava affrontata più in fretta e diversamente, “creando il ‘libro-verde’ per sbloccare le opere realizzabili in tempi rapidi” e “imprimendo un’accelerazione all’edilizia convenzionata e agevolata per gli alloggi sociali”.

Un plauso ai progetti della Giunta è arrivato invece dall’organizzazione intersindacale della Cassa Edile, per la quale “gli interventi di Orlando sulle opere pubbliche sono stati un segnale molto importante”. L’assestamento di bilancio, oltre a inserire i fondi Fas, Pon, Cipe e Gescal, stanzia 149 mln per il 2013 e 90 per il 2014 e dà il via libera a una serie di finanziamenti: 190 mila euro per un esproprio che sblocca un investimento da 2,6 mln per collegare una strada comunale e una provinciale tra Ciaculli e Belmonte Mezzagno; 100 mila per la sorveglianza nelle scuole attaccate dai vandali; 50 mila per un fondo contro la violenza sulle donne; 240 mila per disabili e ciechi; 10 mila euro per il Gay Pride nazionale del 2013; 30 mila per la missione “Speranza e Carità” di Biagio Conte; 340 mila euro per l’acquisto di attrezzature, computer e arredi per l'ufficio di presidenza e le commissioni consiliari; 50 mila euro per il fondo antiusura; 80 mila euro per lo sport nelle circoscrizioni; 100 mila euro per prestiti ai giovani che vogliono aprire nuove aziende.

Articolo pubblicato il 30 novembre 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus