Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Case-fantasma: perduti 270 milioni di euro
di Antonio Leo

L’Imposta sarebbe già esigibile a partire dal 17 dicembre per gli immobili non regolarizzati, ma i sindaci dormono. Questo il tesoro che i Comuni avrebbero potuto ottenere riscuotendo l’Imu

Tags: Imu



PALERMO - Tempi duri per i furbetti del mattone. L’Agenzia del Territorio ha dato tempi certi ai proprietari di costruzioni abusive per legalizzare la loro posizione. Scaduto, il 30 aprile del 2011, il termine per la regolarizzazione spontanea delle particelle catastali, la suddetta Agenzia ha attivato un processo di attribuzione di rendita catastale presunta. E ora non c’è più tempo nemmeno per presentare le dichiarazioni di aggiornamento relative agli immobili compresi negli elenchi stilati dall’organismo governativo. I Comuni, dunque, hanno la possibilità di riscuotere le tasse, a partire dal saldo dell’Imu, anche nei confronti degli immobili fantasma. In Sicilia sono oltre 300 mila, record negativo in Italia, ma che potrebbe trasformarsi in positivo qualora i sindaci si decidano a riscuotere quanto dovuto. (continua)

Articolo pubblicato il 04 dicembre 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐