Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Messaggi e pubblicità ingannevoli. L’Antitrust contro i gel snellenti
di Michele Giuliano

Multata un’azienda che prometteva di perdere 2 taglie in 30 minuti

Tags: Antitrust



PALERMO - Quando si dice prodotti miracolosi. Il messaggio pubblicitario dei prodotti dimagranti continuano ad imperversare nelle nostre televisioni. L’ultimo ritrovato è addirittura un gel snellente che promette di far perdere “fino a 2 taglie in 30 minuti”, pari a qualcosa come 4 centimetri nel girovita. Messaggi forti e al tempo stesso dal forte sapore ingannevole.
L’Antitrust prende posizione e ha deciso di elevare, nei confronti dell’azienda che produce il gel snellente, due multe per complessivi 140 mila euro.

In particolare, nel messaggio diffuso via internet, veniva attribuito al prodotto il vanto di garantire la perdita “*Fino a 2 taglie in 30 minuti”, laddove l’asterisco contenuto nel claim rinviava ad una specifica, posta in calce alla pagina, secondo cui la perdita di taglie conseguite tramite l’uso del prodotto sarebbe stata comprovata da uno studio clinico.

Una pubblicità palesemente ingannevole per l’Autorità Antitrust, per la quale “le informazioni veicolate – con toni assoluti, peraltro inverificabili, nonché con l’avallo delle testimonial – collegano l’applicazione del prodotto con la possibilità di conseguire notevoli risultati (2 taglie), in tempi brevissimi (30 minuti)” con un effetto snellente immediato.

La stessa authority mette in guardia i consumatori più in generale nei confronti delle tantissime pubblicità di prodotti dimagranti: “Le prospettazioni dei risultati conseguibili -scrive - appaiono prive di fondamento, in quanto è notoriamente riconosciuto in ambito scientifico che un prodotto cosmetico ad uso topico, peraltro nel caso di specie composto da sostanze naturali, non possa consentire a qualsiasi soggetto che presenti problemi di sovrappeso o di adiposità circoscritta di conseguire una riduzione localizzata precisamente individuata “2 taglie”, in tempi brevissimi, senza assoggettarsi ad un regime alimentare controllato, né svolgere attività fisica”.

L’Antitrust ricorda inoltre, come confermato anche dall’Istituto nazionale di ricerca per alimenti e nutrizione, che “non esiste alcun prodotto che permetta di conseguire un calo ponderale e un effetto snellente senza la necessità di seguire un regime alimentare controllato o di svolgere attività fisica”.
Allo stesso tempo, non risulta dimostrata l’efficacia dell’azione anticellulite né quella dell’eliminazione dei grassi vantata dal gel “miracoloso”.

Articolo pubblicato il 16 gennaio 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus