Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Airc, anche in Sicilia arrivano le “Arance della Salute”
di Monica Basile

I volontari, affiancati dai ricercatori, saranno oggi in 5 piazze della nostra Isola. Simbolo di un’alimentazione sana in grado di proteggerci dal cancro

Tags: Airc, Cancro, Tumore



MILANO - Grazie ad Airc, oggi sabato 26 gennaio tornano, per il 24esimo anno consecutivo, le Arance della Salute, Arance Rosse di Sicilia, diventate il simbolo di un’alimentazione sana in grado di proteggerci dal cancro. Come sempre, saranno i volontari di AIRC, affiancati in molti casi dai ricercatori, a prodigarsi in 2000 località italiane, oltre 2.700 piazze e scuole per offrire circa 370.000 reticelle con 2 chili e mezzo di arance ciascuna, a fronte di un contributo di 9 euro (www.airc.it).

Insieme alle Arance, sarà distribuita la pubblicazione speciale “Il cibo che allena il tuo corpo”, con le raccomandazioni dell’American Cancer Society in ambito nutrizionale e una raccolta di ricette. In questo specifico ambito, il Qds ha incontrato Riccardo Vigneri, professore di Endocrinologia dell’Università di Catania, nonché Presidente della Comitato Sicilia per approfondire il suo intervento durante la conferenza stampa di Milano che si è focalizzato sul legame tra obesità, diabete e cancro.

In tutte queste malattie è fondamentale il cattivo funzionamento dell’insulina, l’ormone regolatore del metabolismo che deve essere considerato l’elemento chiave nella relazione tra cibo e cancro. L’insulina, infatti, quando non è ben regolata, può attivare la crescita e la proliferazione delle cellule diventando un vero e proprio fertilizzante, in particolare per quelle cancerose. Le scorie alimentari si depositano sulle cellule e il misto di composti energetici della nostra alimentazione sommato ad un uso non corretto determinano che negli USA il problema dell’obesità è di circa il 60% della popolazione ma in Sicilia per esempio ben 1/3 dei ragazzi delle medie presenta sovra-peso.
 
Il problema è soprattutto di carattere culturale ma anche per la mancanza di strutture e possibilità di fare movimento e sport. La nostra dieta mediterranea ha sempre più dato spazio al cibo spazzatura e purtroppo persino nelle mense scolastiche o negli ospedali non vengono recepiti alcune basilari indicazioni, come evitare le bevande zuccherate. Si rinnova anche l’iniziativa “Cancro io ti boccio” in oltre 600 istituti e novità di quest’anno, le 10 video pillole, che interpretano le dieci raccomandazioni del Fondo mondiale per la ricerca sul cancro (WCRF) per vivere in salute, disponibili sul canale Youtube di AIRC (http://www.youtube.com/user/AssociazioneAIRC) e raccolte in sintesi in un documentario, in programmazione sui canali digitali di Mediaset (LA5 e Italia 2) a partire da lunedì 21 e fino a domenica 27 gennaio.

Articolo pubblicato il 26 gennaio 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus