Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Catania - Due mesi preziosi per decidere il futuro urbanistico della città
di Melania Tanteri

Il rinvio delle elezioni amministrative ha aggiunto tempo per il dibattito in Consiglio comunale. Prg, Pua e Piano portuale al varo se i consiglieri non si perdono in chiacchiere

Tags: Catania, Prg, Piano Regolatore



CATANIA - Tanti appuntamenti aspettano il Consiglio comunale di Catania. La decisione del presidente Crocetta di posticipare le elezioni amministrative, spostandole dall'ultima settimana di maggio alla metà di giugno, infatti, hanno riaperto le danze per l'assise cittadina che ora, con due settimane in più di tempo, potrebbe finalmente avviare importanti dibattiti per l'approvazione di altrettanto importanti delibere.

In ballo, infatti, non c'è soltanto il Piano urbanistico attuativo di Catania Sud, il cosiddetto Pua, divenuto uno dei progetti più urgenti cui dare parere, dal momento che recentissimamente è arrivato il tanto atteso parere dell'Enac sulla variante (richiesta proprio dall'Ente per l'aviazione civile per via di alcune incompatibilità con il traffico aereo), che dovrebbe sbloccare definitivamente la procedura, avviata nel 2002, per la riqualificazione della zona della Playa in chiave turistico – ricettiva.

Ad attendere il necessario passaggio in Consiglio comunale vi è anche il Piano regolatore generale: rinviato al mittente per assenza della Vas, la valutazione ambientale strategica, il Prg predisposto dall'amministrazione Stacanelli potrebbe approdare a Palazzo degli Elefanti già la prima settimana dopo le festività pasquali. Almeno stando a quanto riferito dal presidente della Commissione consiliare permanente all'Urbanistica, Alessandro Porto, che appena due giorni fa ha comunicato di aver fissato il calendario conclusivo dei lavori della commissione per licenziare il nuovo Prg.

"In considerazione dello slittamento dalla data delle elezioni amministrative a giugno - ha comunicaato Porto - la Commissione consiliare da me presieduta, ha stabilito di dedicare altre due sedute di approfondimento della Vas prevedendo per martedì 3 Aprile un confronto conclusivo con la Direzione Urbanistica e con il responsabile del procedimento per la Valutazione ambientale a cui seguiranno due giorni, i prossimi 4 e 5 aprile, dedicati alla presentazione di emendamenti alla proposta di piano”.

Ciò significa che, già l'8 aprile potrebbe concludersi l'iter dei lavori di Commissione e dunque, il Piano regolatore generale potrebbe approdare in Consiglio comunale.
Almeno stando a quanto affermato dal presidente del Consiglio Marco Consoli.
“Ho preso un preciso impegno con la conferenza dei capigruppo – ha sspiegato Consoli – che subito dopo Pasqua dovrebbe dare un parere alla proposta di delibera. A quel punto – ha proseguito – è chiaro che riconvocherò la conferenza per decidere la data utile per inserire la discussione sul Prg all'ordine del giorno dei lavori dell'assemblea cittadina”.
Le due settimane in più messe a disposizione degli amministratori locali dal presidente Crocetta, dunque, potrebbero portare l'amministrazione Stancanelli a chiudere la consiliatura con due grandi delibere fondamentali per la programmazione urbanistica della città, che potrebbero anche salire a tre. In attesa del passaggio in Consiglio comunale, infatti, c'è anche il Piano regolatore portuale, respinto dall'assise cittadina già una volta nel 2006 e rimandato nuovamente il mese scorso per via, anche questa volta, dell'assenza della procedura Vas.
In questo caso, quanto richiesto al Consiglio comunale rappresenta solo un parere, che rimane però fondamentale per proseguire nell'iter dell'approvazione dello strumento urbanistico del Porto. Da qui la richiesta arrivata dallo stesso assessore regionale all'Energia, Nicolò Marino di “fare in fretta” per non perdere un'occasione preziosa di sviluppo.

Melania Tanteri

Articolo pubblicato il 30 marzo 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus