Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Salvino Caputo si dimetterà dal ruolo di segretario Antimafia
di Emiliano Zappalà

Il deputato era stato condannato lunedì in Cassazione per “tentato abuso d’ufficio”. La commissione insediatasi ieri ha nominato anche presidente e 3 vice

Tags: Salvino Caputo



PALERMO - Non è durata neanche ventiquattro ore l’avventura di Salvino Caputo da segretario della commissione regionale Antimafia. Questa si è insediata ieri dopo la nomina dei componenti avvenuta nella serata di mercoledì all’Ars. Riunitasi nella sala rossa aveva provveduto per prima cosa ad eleggere il presidente; per la carica è stato scelto all’unanimità Nello Musumeci, attuale vicepresidente de la Destra e principale avversario di Crocetta alle scorse elezioni regionali. Successivamente sono stati nominati i tre vicepresidenti; Toto Cordaro del Pid è il vicepresidente vicario, affiancato da Fabrizio Ferrandelli del Pd e Gianluca Micciché dell’Udc. Questo perché la “commissione speciale di inchiesta e vigilanza sul fenomeno della mafia in Sicilia”, infatti, prevede l’elezione di tre vicepresidenti al contrario delle altre commissioni dell’Ars nelle quali sono due.

Subito dopo è stato eletto per il ruolo di segretario Salvino Caputo, esponente di Fratelli d’Italia e aderente al gruppo Pdl all’Assemblea regionale siciliana. Caputo però appena lunedì scorso era stato condannato in Cassazione con sentenza definitiva ad un anno e cinque mesi per “tentato abuso di ufficio”. Quando era sindaco di Monreale infatti, Caputo si era attivato per tentare di fare cancellare alcune multe. La vicenda risale al 2004, ma le multe non furono mai cancellate. In primo grado Caputo era stato condannato a due anni. Solo in appello era stata eliminata l’accusa di “falso” e la pena era stata ridotta.

La nomina a segretario è apparsa per questo motivo non particolarmente felice dal punto di vista del tempismo, quando non del tutto fuori luogo. Il risultato è che, a poche ore dalla nomina, Salvino Caputo rassegnerà anche le dimissioni da segretario.
Lo stesso neopresidente Nello Musumeci ha dichiarato che “L’onorevole Caputo formalizzerà le dimissioni dalla carica di segretario della commissione Antimafia già nella prossima seduta”, rispondendo ai giornalisti che chiedevano un commento circa la strana natura di quella designazione.

“Tutte le designazioni sono arrivate dai gruppi parlamentari - ha aggiunto Musumeci - io ho il dovere di prenderne atto. Ma apprezzo la scelta di Caputo di lasciare l’incarico di segretario, anche perché in questo modo sarà possibile dare spazio ad un esponente del Movimento 5 Stelle, che sin dall’inizio ha dichiarato di voler convergere su una soluzione unanime”.
Dimettendosi dalla carica di segretario, Caputo resterebbe comunque componente della commissione.

Articolo pubblicato il 24 maggio 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Salvino Caputo
Salvino Caputo