Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Catania - Metropolitana: fine del tunnel. A breve ripartiranno i cantieri
di Melania Tanteri

Galatea-Stesicoro e Borgo-Nesima sono le due tratte rimaste in sospeso. Tutti i beni ceduti ai creditori. Accolto il concordato di Sigenco. L’appalto passa alla consorziata Tecnis

Tags: Fce, Metropolitana, Catania, Sigenco, Tecnis



CATANIA - I cantieri interrotti della metropolitana potrebbero riaprire a breve. Il Tribunale fallimentare, con provvedimento del 20 maggio 2013, ha infatti accolto la richiesta da parte della ditta Sigenco, parte del consorzio Uniter che ha vinto l’appalto per la realizzazione delle nuove tratte della metropolitana cittadina.
 
Una buona notizia sicuramente per i dipendenti impiegati nei cantieri, in cassa integrazione dallo scorso 7 dicembre, subito dopo la sospensione dei lavori seguita alla richiesta di concordato, ma anche per l’opera pubblica, dal momento che l’appalto per le tratte in corso di realizzazione è passato alla Tecnis, altra ditta di Uniter, che dovrà completare i lavori.

“Con la ripresa delle attività i lavoratori sospesi potranno riprendere i lavori continuando l’occupazione”, fanno sapere dalla stessa società che, una volta ammessa al concordato non più in continuità, come richiesto inizialmente dal patron della Sigenco, Santo Campione, ma in liquidazione, dovrà cedere i beni ai creditori. “Questo concordato presentato al Tribunale – proseguono - prevede sostanzialmente, a favore del ceto dei creditori tutti, privilegiati e chirografari, il realizzo della vendita di tutti i cespiti immobiliari e il realizzo della cessione del ramo industriale dei lavori a imprese che hanno presentato offerta”.

La proposta dl concordato, secondo quanto confermato dalla Sigenco, prevede sostanzialmente che, “sulla base dei presumibili valori di realizzo dell’attivo e del totale del passivo, si può ragionevolmente ipotizzare (fermo restando che la proposta in sé prevede la cessione di tutti i beni ai creditori) il pagamento integrale ai creditori ipotecari e privilegiati, e il pagamento ai creditori chirografari di una percentuale che può oscillare tra il 59 ed il 71 per cento”. In ordine ai tempi di adempimento della proposta, sempre la società di Campione rende noto che gli stessi dipendono dalle operazioni di liquidazione dei cespiti.

Ciò, in ogni caso, dovrebbe consentire, in tempi brevissimi, la ripresa di tutte le commesse e quindi il ritorno all’occupazione di quasi tutti i lavoratori che erano stati sospesi.

Ci penserà quindi la Tecnis, altra impresa consorziata a Uniter, a completare le due tratte in corso di realizzazione, la Galatea-Stesicoro e la Borgo–Nesima, che porteranno la linea interrata cittadina, attualmente di appena 3,8 chilometri, per un totale di 6 stazioni, a essere lunga 8 chilometri, e collegare alcune importanti zone periferiche.


Viabilità. Sarà completato il viale San Teodoro

CATANIA - L'accoglimento da parte del Tribunale del concordato preventivo richiesto da Sigenco è senz'altro una buona notizia per la mobilità cittadina. La ripresa dei cantieri per completare le tratte in costruzione della metropolitana, infatti, potrebbe fare ben sperare anche per quello che riguarda le altre tratte, come ad esempio quella che dovrebbe collegare piazza Stesicoro con l'aeroporto di Fontanarossa, finanziata già anche se solo per una piccola parte, che consentirebbe un rapido collegamento tra le zone centrali e la parte occidentale della città, oltre che la congiunzione tra lo scalo aeroportuale e il centro storico.
In attesa di capire le possibilità e i tempi di realizzazione di questo prolungamento della linea, l'amministrazione comunale ha deciso di intervenire potenziando i collegamenti stradali: importanti lavori per la viabilità che collega San Giorgio a Librino sono infatti stati appaltati. In particolare, verrà realizzato il completamento di viale San Teodoro nel tratto finale che interseca lo stradale Cardinale.

Articolo pubblicato il 29 maggio 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐