Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twittergoogle qds rss qds
Quotidiano di Sicilia
Facile fare la differenziata a Londra. Tutti i rifiuti riciclabili in un unico bidone
di Redazione

Le frazioni miste messe nei contenitori verdi vengono poi separate dalla macchine per categorie

Tags: Rifiuti, Raccolta Differenziata, Londra



Londra – Come sappiamo, i residenti dei paesi siciliani dov'è stato introdotto il porta a porta sono tenuti a consultare il "calendario di conferimento" rilasciato dall'amministrazione di appartenenza e a rispettare le indicazioni in esso contenute sulle categorie di materiali da lasciare sotto casa nei diversi giorni della settimana.

L'evidenza dell'inutile artificiosità di questo sistema è sotto gli occhi di tutti. Oltre a confondere le idee dei cittadini – già sufficientemente stressati dai vari problemi della vita quotidiana – questo metodo ipercervellotico li porta inevitabilmente ad effettuare errori di conferimento.

I volantini in questione, infatti, non sono in grado di dare tutte le risposte alle domande su cosa riporre in quale sacchetto. E non sempre – anzi, quasi mai – i cittadini chiamano l'esercente del servizio per chiarirsi le idee. Ciò accade, per esempio, quando ci si imbatte in imballaggi e materiali misti di plastica e cartone e non si sa se gettarli nel sacchetto della plastica o in quello del cartone: ma l'elenco potrebbe procedere a lungo.

La "raccolta sotto casa" non esiste solo da noi, ma anche nella circoscrizione di Lewisham, a sudest di Londra. Qui, però, essa viene eseguita in maniera molto più semplice: nessun calendario indica cosa conferire in quale giorno della settimana.
Ogni appartamento ha i suoi cassonetti di riferimento nell'atrio della propria abitazione: sono, cioè, ad uso privato ed è per questa ragione che i cassonetti per le strade sono rari. Gli operatori ecologici – come anche i postini – aprono i cancelletti delle abitazioni, varcano gli ingressi e fanno quello che devono fare.

Nei paesi etnei dove è stato attuato il porta a porta ed è avvenuta la decassonettizzazione, però, gli atri delle abitazioni sono sbarrati, i cassonetti stanno sulle strade e si continuano a verificare conferimenti dei rifiuti nei cassonetti altrui o addirittura furti di cassonetti che hanno costretto alcuni utenti a legare i loro bidoni a pali e ringhiere tramite catene.
Fenomeni tutti siciliani del tutto inesistenti a Lewisham, dove quando c'è bisogno di un bidone basta fare una richiesta per email all'esercente il servizio di raccolta e il problema viene risolto rapidamente.

Tra l'altro, rubare o fare il furbo in questa città è piuttosto difficile, perché esiste un sistema reticolare di videocamere a circuito chiuso (CCTV) che garantisce un elevato controllo sociale.
Ogni appartamento fa riferimento ai propri cassonetti: uno nero per i Rsu e uno verde per la Rd indifferenziata. Non è un refuso, avete capito bene: esiste un bidone per i materiali riciclabili misti.

A Lewisham – come in altre zone della città – nessuno va a cercare disperatamente un foglio di carta rilasciato dall'amministrazione per capire se lunedì è il giorno della plastica o della carta.

Fare la Rd è semplice: tutti i materiali riciclabili – che non comprendono l'organico – vanno nel bidone verde; tutti gli altri in quello nero. E per chi non sapesse cosa è differenziabile può fare riferimento alla legenda appiccicata sul coperchio del cassonetto per la Rd o al sito del Concilio di appartenenza.

Il motivo per cui è possibile la Rd mista è semplice.
Il Concilio di Lewisham ha firmato un contratto con la Bywaters, l'azienda che gestisce l'impianto di separazione MRF (Material Recycling Facility, ossia "stabilimento per i materiali riciclabili") sito nella zona di Bow, dove tutte le frazioni differenziate miste vengono separate dalle macchine per categorie (simile all'impianto di Vedelago). Dal 5 dicembre 2011 il Concilio di Lewisham riceve introiti per tutti i materiali riciclabili puliti e di buona qualità raccolti attraverso il servizio di Rd.

Per quanto riguarda la raccolta dell'organico, l'amministrazione invita i residenti ad effettuare il compostaggio domestico tramite le compostiere, in modo da produrre compost e liquido fertilizzante di qualità per piante da vaso e da giardino: una scelta eccellente per ridurre la quota di rifiuti alimentari destinata all'incenerimento nel SELCHP, la centrale termoelettrica a base Rsu dove vengono destinati tutti i rifiuti della circoscrizione.

(15. Continua. Le precedenti puntate sono state pubblicate il 22 febbraio, l’1, 12, 15, 22, 29 marzo, il 5, 12, 19 aprile, 3, 10, 16, 24 maggio e 7 giugno. La prossima pubblicazione è prevista venerdì 21giugno)

Articolo pubblicato il 15 giugno 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
I due cassonetti dentro lÂ’atrio di casa
I due cassonetti dentro lÂ’atrio di casa
Il bidone stradale dei proprietari delle bancarelle
Il bidone stradale dei proprietari delle bancarelle
Il bidone dei tessuti presso il negozio di carità
Il bidone dei tessuti presso il negozio di carità