Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Prestiti, si chiedono in banca anche per onorare le scadenze fiscali
di Filadelfo Scamporrino

L’Iva è aumentata, alzando i prezzi su molti prodotti. Non è l'unico obbligo fiscale: sempre più aziende ricorrono sempre ai prestiti per restare in regola

Tags: Obblighi Fiscali, Iva, Banche, Prestiti



 Dall'1 ottobre è aumentata l'Iva al 22%, portando con sé nuovi rincari per i prezzi al dettaglio. Già è aumentata la benzina, con la conseguenza che i maggiori costi di trasporto saranno immancabilmente scaricati sul consumatore finale. Oltre a questo ci si mettono anche le scadenze del mese, che hanno portato molte Pmi e privati a richiedere prestiti alle maggiori banche.
 
I prezzi dei beni e dei servizi aumenteranno di nuovo, tutti tranne quelli di prima necessità che godono dell'Iva agevolata al 4%. E' il prezzo da pagare per una crisi di Governo che si sta cercando di ricomporre a fatica proprio in queste ore per evitare che l'Italia torni sotto possibili attacchi speculativi dei mercati finanziari.
 
Intanto però per il mese di ottobre famiglie ed imprese sono chiamati ad onorare i tanti adempimenti con il fisco, cosa che li porterà a recarsi agli sportelli banca Intesa Sanpaolo o presso altri istituti per richiedere un aiuto economico.  
 
Ad ottobre, tra l'altro, ci sono ancora milioni di contribuenti che dovranno pagare le tasse di Unico 2013 avendo scelto la formula del pagamento a rate. Per quel che riguarda la casa ci sono invece gli appuntamenti classici come quelli relativi al versamento dell'imposta di registro per i nuovi contratti di locazione o per quelli rinnovati in via tacita.
 
Alla fine del mese di ottobre, proprio il 31, si chiuderà “in bellezza” con il canone Rai. Chi ha scelto di pagare la tassa di possesso del televisore a rate trimestrali, infatti, entro la fine del mese è chiamato a mettersi in regola versando 30,16 euro che corrispondono alla quarta ed ultima rata del canone Rai 2013.

Articolo pubblicato il 08 ottobre 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐