Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Formazione, intesa tra sindacati e Regione su fondi, avvio dei corsi e cassa integrazione
di Michele Giuliano

Sbloccate le retribuzioni pregresse. Emanati i mandati di pagamento per la prima annualità dell’Avviso 20. L’assessorato regionale sta inoltre procedendo al potenziamento dei propri uffici

Tags: Lavoro, Formazione, Anna Maria Corsello



PALERMO - Sciopero della formazione scongiurato solo in parte. Ieri, al sit in davanti l’assessorato regionale alla Formazione di Palermo, si sono presentati solo alcuni sindacati, assenti invece i confederali dopo l’accordo tra la Regione e sindacati.
Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola hanno trovato un’intesa dopo un serrato confronto con l’assessorato regionale alla Formazione. L’accordo prevede: lo sblocco immediato di tutte le retribuzioni pregresse; l’amministrazione comunica che sono stati emanati mandati a valere della prima annualità dell’Avviso 20 per 200 milioni di euro, e che questi sono stati pagati in ragione del 95 per cento; confermata la volontà di procedere alla erogazione dei mandati agli enti, attraverso procedure anche e sopratutto concordate con i magistrati inquirenti, nel caso di legali rappresentanti sottoposti a misure cautelari o restrittive per inchieste giudiziarie in corso, o impediti oggettivamente.
 
Inoltre l’assessorato ha comunicato che gli uffici sono in corso di potenziamento e verrà consolidato a seguito della richiesta già avanzata al Dipartimento per la Funzione Pubblica di 60 nuove unità comprensive di una adeguata quota di funzionari direttivi. Per i pagamenti relativi al pregresso della filiera Oif (obbligo istruzione formazione), l’amministrazione regionale ha comunicato che è in corso un chiarimento con la Ragioneria, a seguito del quale saranno accelerate le procedure di pagamento; per quanto attiene lo svincolo delle fideiussioni, in attuazione alla Delibera di Giunta Regionale numero 200/2013, l’amministrazione ritiene sufficiente l’accertamento della chiusura delle attività e non più la chiusura delle rendicontazioni.

La Dirigente del Dipartimento Formazione, Anna Rosa Corsello, sulla materia inerente il pregresso degli sportelli multifunzionali propone il rinvio ad apposito tavolo complessivo. E’ stato anche annunciato lo sblocco della decretazione del sostegno al reddito. Sono scesi invece in strada Ugl-Fp, Snals-Confsal e l’Unione Lavoratori Liberi i quali si sono detti insoddisfatti dell’atteggiamento della Regione: “Riteniamo inaccettabile- hanno rivendicato - il recupero effettuato dall'amministrazione regionale di alcune integrazioni erogate agli enti in anni passati, che ha generato inevitabilmente una perdita di salario per i lavoratori. Inoltre sono state attivate sul territorio scomposte iniziative di protesta, che hanno generato momenti di grande tensione”.
 

 
L’approfondimento. Piano giovani, avvio immediato delle attività
 
C’è stato anche l’impegno della Regione ad avviare immediatamente le attività formative del Piano giovani e dell’Istruzione e Formazione Professionale. Sarà reso pubblico sul sito istituzionale l’elenco dei decreti firmati, di quelli pronti per la firma e l’elenco degli enti sollecitati a integrare la documentazione richiesta per l’emissione del decreto. C’è poi l’impegno alla salvaguardia dell’occupazione e il reimpiego dei licenziati dei vari enti. L’amministrazione ritiene di dare corso agli impegni assunti al tavolo trilaterale per facilitare la riallocazione del personale in eccedenza sulla seconda annualità finanziata a valere del “Piano Giovani”, facendosi promotrice di incontri trilaterali con la convocazione degli enti gestori su base provinciale, per favorire l’incrocio tra eccedenze e moduli e ore disponibili d’insegnamento e di spazio per l’allocazione di unità amministrative. Seguirà poi l’obbligo di operare prioritariamente assunzioni tra il personale dell’elenco.

Articolo pubblicato il 28 novembre 2013 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
La protesta davanti l'assessorato (mg)
La protesta davanti l'assessorato (mg)