Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Scegliere il conto di deposito migliore: ecco i segreti del risparmio
di Federica Franzolini

Ecco come si può risparmiare scegliendo il conto di deposito più conveniente: il confronto in soccorso di un attento risparmiatore siciliano

Tags: Risparmi, Conto Deposito



In tempi critici come quelli che tutti i consumatori italiani stanno attraversando, l’imperativo categorico è più che mai quello del risparmio: oltre a scegliere le offerte volantino quando si fa la spesa, più che fare qualche rinuncia, molti consumatori decidono di scegliere un conto di deposito vantaggioso che gli consenta di mettere al riparo il loro gruzzolo e pian piano vederlo crescere.
 
La scelta di trovare un conto corrente conveniente è oggi particolarmente necessaria, ma in alcuni casi non basta: questa opzione di risparmio consente sì di effettuare tutta una serie di operazioni utilissime per gestire i pagamenti in modo pratico, tuttavia il conto di deposito, se scelto con cura, può consentire di aumentare parte dei risparmi lì depositati in virtù dei tassi di rendimento. Insomma, una scelta che soppianta ormai l’utilizzo del caro maialino di porcellana.
 
Se si decide allora di chiedere l’apertura di un conto di deposito, sarà opportuno guardare ad alcuni elementi imprescindibili: innanzitutto, il tasso di rendimento, che, come accennato, consente di fare crescere su base annuale il nostro gruzzolo.
Successivamente sarà bene capire quale sarà il tasso al netto di ogni spesa: sarà infatti quest’ultimo il responsabile della quantità di denaro che troveremo dentro questo speciale salvadanaio a fine anno.
 
Occorre quindi guardare le singole offerte di deposito delle banche, e confrontare fra loro i parametri più importanti per capire quanto vantaggio possiamo trarre dalla decisione: se l’operazione, detta in questo modo, può sembrare lunga e noiosa, grazie ai portali di confronto online non è più così. Questi infatti permettono di comparare in un colpo solo tutte le migliori proposte del mercato.
 
Ma siccome ci rendiamo conto che va bene la teoria, ma la pratica spesso può insegnare meglio, ecco che vi presentiamo un confronto tra i migliori conti di deposito in circolazione, effettuato grazie al portale di comparazione online SuperMoney.
 
Supponiamo che il nostro risparmiatore di Catania voglia mettere al sicuro e vincolare per dodici mesi una somma pari a 10mila euro: la sua speranza è quella di vederli crescere un po’, allora esaminiamo le tre migliori offerte che gli si presentano.
 
Si parte con la soluzione di Rendimax (Banca IFIS) che con il suo Rendimax vincolato (con possibilità di estinzione anticipata) offre un tasso base lordo pari al 2,75%: il tasso netto annuo è pari al 2,21% quindi al risparmiatore a fine anno il deposito renderà 220,60 euro sulla somma depositata.
 
Altra proposta è quella di CheBanca!: il suo conto deposito prevede la possibilità di estinzione anticipata a fronte dell’applicazione di un tasso creditore nominale annuo lordo pari all' 1%. Il tasso base lordo è pari al 2% e il tasso netto annuo all’1,60%: in questo modo al consumatore a fine anno il deposito renderà 160 euro.
 
Infine, ecco l’offerta di Banca Marche, che col suo “Deposito Sicuro Vincolato” propone un tasso base lordo pari al 3,40% e un tasso netto annuo del 2,72%. Prevista l’estinzione anticipata, a fronte dell’applicazione di un rendimento dell’1% sulle somme vincolate all’inizio, valida per tutte le durate. In conclusione, la cifra che verrà restituita in più a fine anno al risparmiatore sarà di 272 euro.
 

Articolo pubblicato il 12 marzo 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus