Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Antonio De Feo: «Nostre mission: credito, protezione e previdenza»
di Gaia Perniciaro

Forum con Antonio De Feo, Responsabile territoriale Sicilia-Calabria Monte dei Paschi di Siena

Tags: Antonio De Feo



Cosa rappresenta l’Area che Lei dirige nel panorama del credito delle due regioni?
“Tengo innanzitutto a precisare che il Monte dei Paschi di Siena è tradizionalmente riconosciuta come una Banca per famiglie e imprese che con  - oltre 2.300 filiali e 5 mln di clienti è il terzo gruppo bancario Italiano.
Attualmente, nelle regioni Sicilia e Calabria, Banca Monte dei Paschi di Siena è capillarmente presente sul territorio con 233 filiali, coordinate da sette Direzioni territoriali mercato  (cinque in Sicilia e due in Calabria). Sono, inoltre, attivi 9 centri di alta specializzazione attraverso i quali viene offerto un servizio dedicato alle piccole e medie imprese e 7 centri dedicati alla clientela del comparto Enti. Per quanto riguarda il seguimento  della clientela “Private”, alla quale offriamo prodotti e servizi appositamente studiati per le loro specifiche esigenze, abbiamo dedicato 3 centri private dislocati nelle città di Palermo, Catania e Messina. Con i nostri 1.569 dipendenti assistiamo più di 680 mila clienti di cui 35 mila sono imprese. Sia in Sicilia che in Calabria abbiamo una presenza ormai storicamente consolidata che nei numeri è rappresentata da una quota di mercato sportelli dell’11%, che fa di BMPS il secondo gruppo Bancario in entrambe le regioni”.

Qual è la mission del gruppo nel 2014 nel Sud Italia?
“Siamo tradizionalmente legati al territorio dove siamo insediati e per questo teniamo conto delle diversità strutturali di ogni economia regionale, rispettandone le peculiarità e sostenendo i naturali assi portanti dello sviluppo locali quali agricoltura, turismo, commercio e servizi con particolare assistenza alle imprese che già operano con l’estero o che avviano processi di internazionalizzazione. 
Stiamo continuando, in coerenza con le previsioni dell’accordo ABI per il credito 2013, ad attuare misure di sostegno in favore di quella clientela che, a causa della sfavorevole congiuntura economica degli ultimi anni, è venuta a trovarsi in condizione di momentanea difficoltà. Nell’azione di sostegno all’economia continueremo a fare ricorso alle garanzie del fondo di garanzia per le PMI e alle risorse messe a disposizione dalla Cassa Depositi e Prestiti sia per le imprese e ora anche per i privati. Stiamo realizzando un nuovo modello distributivo, più accessibile ai clienti, con filiali che favoriscano la relazione e l’ interazione con gli stessi. Nella nostra Mission c’è non solo il credito ma anche la “protezione e la previdenza”.
Siamo la prima Banca nei servizi di Banca Assicurazione, anche grazie alla partnership con il Gruppo Francese AXA che ha dato vita nel 2007 ad AXA MPS. Puntiamo, inoltre, a soluzioni innovative per supportare il mondo delle imprese (ad esempio di recente abbiamo lanciato il primo fondo Italiano Minibod). Lavoreremo su tutte le nostre strutture operative per allineare i livelli di efficienza alle best practice”.

Quanto incide nella vostra organizzazione la formazione del personale?
“Il personale insieme ai clienti sono le risorse più importanti per la Banca.
Il nostro personale si è sempre caratterizzato e contraddistinto per il forte senso di appartenenza all’azienda e la voglia di lavorare “facendo squadra”. La nostra Banca ha grande cura della professionalità e della motivazione delle sue persone.
Nel 2013 sono state erogate quasi un milione di ore di formazione su temi fondamentali per offrire alla clientela un livello di servizio sempre più elevato (commerciale, credito, finanza, protezione, previdenza, manageriale). Il 57% della formazione viene realizzata attraverso docenze interne, un metodo, peraltro, per rafforzare le relazioni tra colleghi ma ricorriamo anche a qualificati centri di eccellenza universitari e manageriali.
A disposizione di tutto il nostro personale ci sono strumenti altamente tecnologici per l’E-Learning e una vasta biblioteca aziendale da cui attingere per letture formative e informative.
E da qualche settimana abbiamo esteso a tutto il nostro personale la possibilità di fruire anche da casa di tutti i corsi online e multimediali presenti nella nostra piattaforma di e-learning: così non solo ampliamo le opportunità di apprendimento continuo delle nostre risorse, ma forniamo materiale utile anche alle esigenze di studio, ad es. in  economia, finanza eccetera.
Attraverso la formazione coltiviamo i talenti delle nostre persone e favoriamo la loro crescita professionale, la loro soddisfazione nel lavoro e contribuiamo a migliorarne la performance”.
 
Quali strategie per conquistare nuovi clienti?
“Per offrire un servizio migliore e maggiormente aderente alle loro specifiche necessità, suddividiamo i nostri clienti in tre modelli di servizio: Clientela Retail, che a sua volta si declina in clientele Family, Affluent e Small Business Clientela Private; Clientela Corporate, che si suddivide in Piccole e medie imprese, Grandi Aziende ed Enti. In tal modo la nostra offerta commerciale è differenziata e consente di dare risposte puntuali e specifiche ai differenti bisogni di ogni singolo cliente, sia che si tratti di privati, aziende o enti.
Alla nostra clientela affluent offriamo anche “MPS Advice”, una piattaforma di “consulenza” che ci consente di fare efficaci proposte d’investimento assolutamente coerenti con il profilo di rischio del cliente e con i suoi bisogni, cosa che per noi è assolutamente vincolante.
Per migliorare complessivamente la nostra proattività commerciale abbiamo perfezionato il nostro processo di proposta verso i clienti con una nuova organizzazione commerciale, “il progetto Regata”, che ci permetterà di essere sempre più efficienti nei rapporti con la clientela moltiplicando le occasioni d’incontro e attivandone quel circolo virtuoso che tramite l’ascolto attivo ci consentirà  di fare offerte mirate ai clienti e di monitorare in continuo le risposte della clientela. In un’unica parola migliorare la relazione”.
 
Quali altre iniziative state sviluppando per la clientela?
“Per conquistare nuovi clienti abbiamo messo in campo una task force commerciale di sviluppatori e stiamo potenziando la nostra area Private.
Stiamo sviluppando inoltre un nuovo modello di servizio on line dedicato ai clienti “ on – liner” con una offerta dinamica, modulare e altamente personalizzabile e integrato con la rete dei promotori finanziari.
La nostra Banca On Line “WIDIBA” ci consentirà di centrare l’obiettivo di fare crescere in maniera significativa la nostra clientela “digitale”. Vogliamo utilizzare tutto il potenziale della multicanalità attraverso la piena integrazione dei diversi canali fisici e remoti (filiali, mobile banking, phone banking, internet banking per privati e clientela corporate); i nostri clienti possono sfruttare le varie “app” dedicate a tablet e smartphone che utilizzano i sistemi Android o Apple per avere sempre la propria banca a portata di mano.
Anche per quanto concerne il sistema d’incasso e quello degli strumenti di pagamento grazie alle nostre offerte sempre all’avanguardia (carte di credito e P.o.S. contact less, P.o.S. virtuali ) oltre le varie partnership con i principali stakeholder del settore (Mastercard) siamo in grado di puntare ad essere leader nell’offerta di strumenti moderni.
Siamo convinti che per conquistare nuovi clienti dobbiamo offrire a quelli che già abbiamo servizi sempre più efficienti per questo monitoriamo nel continuo la customer satisfaction della nostra clientela”.

Articolo pubblicato il 28 marzo 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Antonio De Feo: «Nostre mission: credito, protezione e previdenza» -
    Forum con Antonio De Feo, Responsabile territoriale Sicilia-Calabria Monte dei Paschi di Siena
    (28 marzo 2014)
  • Curriculum Antonio De Feo - (28 marzo 2014)


comments powered by Disqus
Antonio De Feo, Responsabile territoriale Sicilia-Calabria Monte dei Paschi di Siena
Antonio De Feo, Responsabile territoriale Sicilia-Calabria Monte dei Paschi di Siena