Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Carnevale d’oltralpe: dalla Svizzera all’Austria. Bellinzona, Basilea e Villach tra le città più “pazze”
di Nicoletta Fontana

Nella “città dei castelli” la consegna delle chiavi al Re Rabadan e musica fino a notte fonda con banchetti e manifestazioni in piazza

Tags: Bellinzona, Basilea, Villach



Quando si dice Carnevale il nostro immaginario vola sicuramente al mitico Carnevale di Venezia per attraversare l’oceano e tuffarsi in quello di Rio de Janeiro. Restando in Europa potrei suggerire altre località per lasciarsi andare prima della Quaresima alla ricerca del piacere e dei sensi assumendo un’altra identità con  maschere e travestimenti.

Già dal lontano 1862 a Bellinzona, in Svizzera si celebra il Carnevale con carri e cortei che per qualche giorno affollano le strade della tranquilla cittadina.  Bellinzona , “La città dei Castelli” già  Patrimonio dell’UNESCO,  diventa il palcoscenico di una festa che si protrae fino all’alba. Il Carnevale, di rito romano, ha inizio con la consegna delle chiavi della città al Re Rabadan, parola piemontese che significa fracasso. Pare che il termine sia stato coniato al tempo delle Crociate per indicare i banchetti serali dopo il digiuno diurno del Ramadan. Bande di musicisti si esibiscono in una kermesse nella Piazza della Collegiata intrattenendo il pubblico fino alle 5 del mattino. (Rabadan, 27 febbraio – 04 marzo 2014).
Per informazioni: www.rabadan.ch.

A Basilea  si celebra il Carnevale più popolare della Svizzera con una presenza di 20.000 presenze annue.
Lo spettacolo inizia il lunedì dopo le Ceneri,  in una Città completamente al buio dalla quale parte una sfilata di  lanterne accese accompagnate da vivaci maschere che  inaugura  i tre giorni di baccanali a venire. Tra gli appuntamenti da non perdere. Il  lunedì e mercoledì pomeriggio: il “Cortège”, un vero e proprio corteo con gruppi in maschera, Guggen e carri animano le strade di Basilea.
Mi raccomando  di non perdete l’occasione di assaporare il piatto tipico  dall’inconfondibile aroma che si propaga lungo le strade, chiamato “Fastenwähe da gustare con la birra. (Carnevale del gusto, 10 marzo – 12 marzo 2014).
Per informazioni: www.basel.com.

Nella vicina Austria,  in Carinzia i festeggiamenti del Carnevale partono dall’1 marzo alle 0re 14 fino al 2 marzo nella città di Villach.
La tradizionale sfilata viene aperta dal Principe e della Principessa del Carnevale per dare il via  alle sfilate dei carri allegorici, accompagnati da buffoni, ballerine, trampolieri, sbandieratori, bande trionfanti, per un totale di circa  150 gruppi e 3000 maschere, che rendono questo carnevale il più popolare e divertente di tutta l’Austria! Gruppi musicali, fate, giullari e ballerine animano le strade della città. Anche i negozianti partecipano alla festa facendo troneggiare sulle loro vetrine lo stendardo con impresso il volto del buffone. Un tuffo in un mondo fiabesco, per la gioia di grandi e piccini dove la parola d’ordine è: “LEI LEI”, il tipico motto da rivolgere ad ogni persona che si incontra, indispensabile per far parte del Carnevale di Villach.
Per informazioni www.regione-villach.at E-Mail: office@region-villach.at

Articolo pubblicato il 14 febbraio 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus