Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twittergoogle qds rss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Legge amianto, il decreto non c'è
di Rosario Battiato

Il testo regionale approvato a marzo, dopo un’attesa di 20 anni. Ma per avviare le mappe servono le linee guida. All’assessorato Energia non importa che molti siciliani continuino a morire

Tags: Amianto, Regione Siciliana, Ambiente, Rifiuti



PALERMO - Non siamo nemmeno in grado di immaginare quanto amianto ci sia in giro in Sicilia e di bonifiche nemmeno se ne parla, visto che la nostra regione è una delle poche a non aver ancora presentato una mappatura completa dei siti contenenti amianto nella grande cartina nazionale che è stata aggiornata dal ministero dell'Ambiente lo scorso giugno. Anche la nuova legge, approvata all'Ars qualche mese fa, non ha ancora mosso i primi passi in attesa delle linee guida che l'assessorato regionale Ambiente deve ancora definire. Intanto la situazione è sempre più delicata tra discariche abusive, interramenti illegali, patologie correlate all'esposizione e una lentezza amministrativa diffusa che, a distanza di oltre vent'anni dalla messa al bando del "materiale indistruttibile", ci costringe ancora a non avere un piano che avvii la liberazione dei nostri siti contaminati e che agevoli lo smaltimento per i privati.

Articolo pubblicato il 13 agosto 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus