Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Palermo - Viabilità, si prevedono mesi caldi e cantieri aperti su diversi fronti
di Gaspare Ingargiola

Molti interventi prenderanno il via a settembre e comporteranno modifiche sensibili alla circolazione. Ai lavori per le linee del tram si aggiungono quelli di fognatura e anello ferroviario

Tags: Palermo, Viabilita, Cantieri, Circolazione, Tram, Anello Ferroviario, Fognatura, Lavori



PALERMO – I prossimi saranno mesi di fuoco per gli automobilisti palermitani con continue modifiche alla viabilità e lavori a tappeto in tutta la città. Oltre ai cantieri già aperti per il tram, infatti, sono ai nastri di partenza quelli per l’anello ferroviario e le nuove fognature in centro.

Partiamo dal tram. La rotonda Einstein di viale Regione ha riaperto l’8 agosto con tre settimane di anticipo sui tempi previsti. La chiusura del piazzale, che aveva scatenato la sollevazione popolare degli automobilisti, è servita a creare il collegamento tra la Linea 3 della Circonvallazione e la Linea 2 di via Leonardo Da Vinci. L’attenzione si è spostata ora sul ponte di via Pitrè e su Corso dei Mille. Il ponte Pitrè è stato chiuso dal 18 agosto fino al 20 settembre per proseguire i lavori alla Linea 3. Sono consentite soltanto la svolta a destra per immettersi nella corsia laterale e la percorrenza nelle due direzioni di Trapani e Messina. Il semaforo è stato momentaneamente spento mentre, non appena le condizioni di sicurezza lo consentiranno, saranno montate alcune passerelle per pedoni e disabili.

Ma il nodo più grosso è piazza Scaffa, da cui passa la Linea 1. Corso dei Mille sarà chiuso e il vecchio e scalcinato Ponte delle teste mozze verrà abbattuto: al suo posto sorgerà un ponte bimodale a campata unica in grado di ospitare le due carreggiate di automobili separate al centro dai binari del tram. Accanto al nuovo ponte è stata già realizzata una passerella a doppio senso di marcia riservata a ciclisti, pedoni e disabili. Per evitare che il traffico si riversi interamente sulla già intasata via Messina Marine, il Genio militare metterà in piedi, in temporanea sostituzione del Ponte delle teste mozze, un ponte Bailey, una struttura che collegherà i due versanti di corso dei Mille al di qua e al di là del fiume Oreto. In via Bennici le auto provenienti dal lato di piazza Scaffa saranno obbligate a svoltare a destra e proseguire o per la stazione centrale attraverso via Messina Marine o per via Oreto e viale Regione attraverso il ponte militare. Il Bailey è vietato al transito pedonale e sarà percorribile in un unico senso di marcia verso le vie Paternò e Buonriposo, alla velocità massima di 30 km/h, solo dai veicoli non più lunghi di 2,5 metri. I mezzi dovranno tenersi a una distanza di 5 metri l’uno dall’altro, di 30 metri se si tratta di autobus o altri mezzi per il trasporto promiscuo.

Altro nodo è quello riguardante l’anello ferroviairo. Da settembre via alla prima tranche dei lavori di chiusura dell’anello. Coinvolte via Emerico Amari e piazza Castelnuovo, piazzetta della Pace, viale Lazio e via Sicilia. Via Amari sarà chiusa per metà per nove mesi. Prima sarà inibita la carreggiata verso il teatro Politeama, poi le transenne si sposteranno lungo la carreggiata verso il porto. Terminata questa prima fase, via Amari sarà chiusa per isolati. Per diversi mesi accesso consentito solo alle ruspe in piazzetta della Pace e in viale Lazio all’altezza di via Sicilia, mentre il mercatino del mercoledì di viale Campania viene trasferito per circoscrivere un’altra area di cantiere: dal 10 settembre divieto di transito dalle 6.30 alle 17 nel tratto di viale Campania lato monte compreso tra via Brigata Verona e viale Lazio, che dovrà restare libero da bancarelle e stand. Durante lo svolgimento del mercato il tratto di via Toscana compreso tra via Liguria e via Romagna sarà a senso unico verso quest’ultima.

A completare il quadro, a settembre partiranno i lavori dei nuovi impianti fognari in centro. Il tratto di via Roma tra via Emerico Amari e via Cavour sarà interessato per dieci mesi da limitazioni alla circolazione, che coinvolgeranno anche il lato monte del Foro Umberto I tra la Cala e via Messina Marine. Lavori alle fognature anche in via Cavour nel tratto tra via Roma e piazza XIII Vittime. Da registrare, infine, che dal primo settembre sarà vietato parcheggiare lungo il perimetro della Cattedrale: un provvedimento propedeutico alla pedonalizzazione di piazzetta Sett’Angeli.

Articolo pubblicato il 29 agosto 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus