Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Catania - Ambulanti, mettetevi in regola. Controlli stringenti anti-abusivi
di Melania Tanteri

Il vice comandante dei vigili urbani, Sorbino: “Momento difficile, però la legge va rispettata”. Repressione e opportunità, l’assessore Mazzola: “Nuovi mercati, ma bandi deserti”

Tags: Abusivismo, Ambulanti, Catania



CATANIA - Continua a essere una delle piaghe della città, nonostante gli sforzi dell’amministrazione di contenere il fenomeno. L’abusivismo, in particolare quello commerciale, rappresenta uno dei più evidenti problemi che la squadra guidata dal sindaco si è tornata ad affrontare, non senza difficoltà.

Non si tratta solo di reprimere l’illegalità sempre più diffusa, cosa che l’amministrazione sta portando avanti pur tra le proteste, ma anche di mettere in condizione le migliaia di persone che operano senza alcuna autorizzazione o licenza, di regolarizzarsi. Una richiesta pressante che proviene anche da parte delle associazioni di categoria che chiedono all’assessore alle Attività produttive, Angela Mazzola, di fare in modo che chi al momento opera fuori dalle regole, di rientrare nella legalità.

“È anche una questione di correttezza – affermano rappresentanti di Confcommercio e di Confesercenti – perché, chi opera al di fuori delle norme falsa il mercato, recando ancora più danno a chi, al contrario, rispetta le regole e paga le tasse”.

Una condizione di squilibrio di cui sono coscienti i rappresentanti dell’amministrazione che, infatti, stanno tentando di operare su due fronti: da un lato quello della repressione, attraverso le squadre dei Vigili urbani guidate dal vice comandante Stefano Sorbino, sotto il coordinamento dell’assessore alla Polizia Municipale, Marco Consoli che assicura il massimo impegno. “Stiamo tentando di ripristinare regole e legalità su tutto il territorio cittadino – spiega Consoli –  e non solo nei quartieri centrali. Il lavoro non è semplice – continua – ma siamo impegnati su questo fronte”.

La conferma arriva dal vice comandante Sorbino, a capo del reparto Annona. “Quello dell’abusivismo commerciale è uno dei grandi problemi della città sul quale stiamo lavorando con il massimo impegno – afferma il vice comandante che sottolinea la professionalità dei propri uomini -. Siamo dalla parte dei cittadini – aggiunge – e consapevoli del momento difficile che stanno attraversando i catanesi ma, di fronte alla violazione delle regole, noi siamo tenuti a farle rispettare”.

La soluzione potrebbe essere quella di consentire la regolarizzazione di tutti quegli operatori che vogliono emergere da una condizione di illegalità. Che poi è l’altro fronte su cui sta lavorando l’amministrazione, anche se non sempre con i risultati sperati. Come spiega la titolare delle Attività produttive in Giunta, Angela Mazzola “Abbiamo attivato tre nuovi mercati – afferma l’assessore – proprio per creare nuove opportunità per gli ambulanti. Purtroppo però – aggiunge – i bandi sono andati deserti. A questo punto – prosegue – viene da pensare che a qualcuno convenga rimanere in bilico tra illegalità e legalità. Noi, in ogni caso – conclude – proseguiremo su questa strada ma è ovvio che abbiamo bisogno della collaborazione, in primo luogo, degli stessi operatori”.

Articolo pubblicato il 08 ottobre 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus