Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twittergoogle qds rss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Rifiuti-energia, Regione senza alibi
di Rosario Battiato

Il decreto Sblocca Italia prevede la realizzazione di impianti per la produzione di elettricità e calore. Ispra: in Sicilia 2,2 mln di tonnellate l’anno in discarica. In Lombardia 15 stabilimenti

Tags: Rifiuti, Energia, Ispra



PALERMO - Il governo è deciso: il decreto Sblocca Italia mette la produzione di energia dai rifiuti al centro dell'azione di superamento delle infrazioni europee in materia e del miglioramento generale della gestione dell'immondizia nazionale, e soprattutto al Sud e in Sicilia.
Per l'Isola è l'anno zero, visto che al momento non ci sono impianti sul proprio suolo, e che le discariche sono padrone del sistema di gestione con circa il 90% dei rifiuti che finisce interrato. Serve un sistema razionale che non preveda eccessiva capacità di carico anche in previsione del potenziamento della differenziata e che avvii sistemi di smaltimento dei residui degli impianti. Adesso tocca alla Regione che dovrà decidersi ad agire, anche perché al momento la valorizzazione energetica resta un passaggio imprescindibile per avviare una corretta gestione dei rifiuti, prevista nella gerarchia del trattamento dei rifiuti fissata dall'Ue.

Articolo pubblicato il 14 ottobre 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐