Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Ragusa - A Comiso si fanno murare dentro casa per resistere allo sfratto
di Redazione

I due coniugi sostenuti da Forconi e Movimenti per i diritti degli agricoltori

Tags: Comiso



COMISO (RG) - Si sono fatti murare dentro la loro abitazione e legati alle bombole del gas, per impedire lo sfratto che dovrebbe avvenire per opera dell'ufficiale giudiziario. Protagonisti della vicenda sono Pina e Paolo Iacono, coniugi residenti nella frazione di Pedalino, la cui casa è finita all'asta e svenduta per 30mila euro. A sostenerli, i Forconi, capitanati da Mariano Ferro, e il Movimento per i diritti degli agricoltori.

L’ufficiale giudiziario avrebbe dovuto consegnare l'immobile alla nuova proprietaria, una donna di Comiso, che l'ha acquistata per 30 mila euro, circa un quinto del valore commerciale dell'appartamento, secondo i prezzi medi dell'area. In questi mesi la coppia ha condotto trattative per cercare di ricomprarla, ma il tentativo è caduto nel vuoto. Pina e Paolo Iacono hanno deciso di difendere la loro casa e hanno chiamato un muratore che con calce e mattoni ha eretto un muro nel vano dell'ingresso. Anche l'azienda agricola degli Iacono è all'asta per 8.600 euro, valore molto inferiore a quello reale.

Articolo pubblicato il 01 novembre 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus