Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Raccolta fondi per Acireale, aperto conto corrente
di Danilo De Luca

Il Credito siciliano promuove una raccolta fondi per Acireale in collaborazione col Comune, dopo che un'ondata di maltempo ha messo la città in ginocchio 

Tags: Maltempo, Danni, Acireale, Solidarietà, Raccolta Fondi, Calamità



In questi tempi di povertà e miseria, di stenti e immobilismo sociale, la parola ‘solidarietà’ assume venature malinconiche, quasi fosse un lusso per pochi. I risparmi ridotti all’osso, le difficoltà quotidiane fra una bolletta e una rata consumano le risorse economiche, ma anche quelle emotive. Così, un termine come conto corrente può finire col rievocare la vacuità delle proprie finanze, i timori davanti alla lettura dell’estratto conto, il tempo investito sul web per porre i conti correnti migliori a confronto alla ricerca del tasso più vantaggioso, con il solo obiettivo di tagliare di qualche euro i costi di gestione.
 
E invece ecco che, come spesso accade, serve un’emergenza per aprire a un nuovo punto di vista, più autentico e maledettamente concreto, strettamente legato a quelle che sono le vere priorità di un sistema di assegnazione di valori talvolta sfalsato e corrotto dalla fretta di tutti i giorni. Così, la calamità che ha devastato appena due settimane fa la città di Acireale, nel Catanese, riaccende un senso di comunanza e risveglia uno spirito atavico e autentico. Il Presidente della Regione Crocetta ha sostenuto la necessità di invocare lo stato di calamità e richiesto interventi tempestivi, mentre parte una raccolta fondi per Acireale, sostenuta dal Credito Siciliano in collaborazione con il Comune.
 
Il 17 novembre scorso, presso Palazzo costa Grimaldi, sede dell’istituto bancario, è stato presentato il progetto a sostegno del disastro che ha sconvolto la città. Presenti, davanti alla stampa invitata per l’occasione, il Sindaco Roberto Barbagallo e il Direttore Generale del Credito Siciliano, Saverio Continella. Assieme all’iniziativa di raccolta fondi per Acireale è stato presentato anche il piano rateale attraverso cui attingere ai finanziamenti per la ricostruzione della città, a condizioni di credito agevolate.
 
È stato il sindaco ad annunciare ufficialmente l’apertura, presso il Credito Siciliano, del conto corrente n. 9112398, in cui sarà possibile offrire il proprio supporto indicando come causale “CALAMITÀ COMUNE DI ACIREALE”. Chiunque volesse dare il proprio contributo, può recarsi presso qualsiasi filiale o direttamente da internet, effettuando un bonifico e indicando come codice IBAN: IT83T0301926200000009112398.
 
Secondo le stime del Comune, 444 case sono state colpite duramente dal maltempo, decine sono state private di copertura e 158 automobili sono state danneggiate. Senza contare la distruzione del tetto di un teatro, un palasport e due scuole rimasti inagibili, il verde urbano sconvolto da alberi sradicati e devastazioni del suolo. 

Articolo pubblicato il 18 novembre 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐