Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Matteo Renzi: "Far sì che le idee smettano di essere sogni"
di Anna Claudia Dioguardi

Il premier in visita presso l’acceleratore Telecom nel capoluogo etneo. Anche alla Condorelli di Belpasso e dalla 3Sun di Enel green power

Tags: Matteo Renzi



CATANIA - “Se riparte il Sud, riparte l’Italia”. È con questa frase che il presidente del Consiglio dei ministri, Matteo Renzi, accompagnato dal Sindaco di Catania Enzo Bianco, ha concluso la visita di ieri presso l’acceleratore Tim#WCAP di Catania.
Unica realtà nel suo genere al Sud con oltre mille metri quadrati destinati alla digital innovation che il premier ha definito la residenza di una sfida fondamentale del Governo: “Far sì che le idee possano smettere di essere sogni e diventare realtà”.
 
Tim#WCAP è il programma di Telecom Italia che dal 2009 ha raccolto oltre 7000 idee e incubato e accelerato oltre 220 startup, supportate attraverso grant d’impresa di 25mila euro ciascuno. Una realtà, ha sottolineato il presidente di Telecom Italia, Giuseppe Recchi “nata per sostenere in modo concreto l’innovazione nel nostro Paese”. “Come Telecom Italia siamo stati i primi, già nel 2009 - ha continuato Recchi - a comprendere la necessità di sostenere questi giovani e le loro idee e a trasformarle in imprese. In questi 5 anni il gruppo ha avuto modo di confrontarsi con migliaia di talenti made in Italy, convinti che questo sia il compito di una grande azienda di sistema nazionale come è Telecom Italia, perché senza innovazione non c’è crescita”.

Giornata intensa nella città etnea quella di Matteo Renzi, iniziata con la visita allo stabilimento 3Sun di Enel green power e di un’azienda simbolo del tessuto industriale etneo, ossia la Condorelli, e terminata a Palazzo degli Elefanti con un intervento dinnanzi alle maggiori autorità e ai primi cittadini della provincia etnea, nel quale il premier ha sottolineato: “Non è una passerella, ma un tentativo di portare avanti le cose iniziate, e di fare un punto”.

La necessità di restituire speranza alla Comunità è il compito dei Sindaci secondo Renzi che, durante il suo intervento al Municipio etneo, ha sottolineato: “Chi non ha mai messo la fascia al collo non ha capito che la vita di una comunità ha a che vedere con la vita dei sindaci istante per istante”.

Ripartire dalla Comunità, dunque, e ripartire dal Sud, salutato dal Presidente del Consiglio con un esortazione: Coraggio! Una parola scritta sul libro d’onore del Comune di Catania il cui stesso simbolo: il liotru, tenace e laborioso, è stato definito dal Premier “un simbolo per l’Italia”.

Articolo pubblicato il 29 novembre 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus