Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Catania - Un progetto per trasformare una strada in un’area attrezzata
di Melania Tanteri

Corso Martiri della Libertà, dopo cinquant’anni le speranze di vederlo urbanizzato sembrano concrete. 25.000 m2 di verde sarà l’elemento portante della rigenerazione urbana

Tags: Catania, Corso Martiri Della Libertà



CATANIA - Un altro passo avanti verso la riqualificazione della ferita nel cuore della città. È quello fatto con la presentazione, venerdì scorso, dei progetti definitivi relativi alle aree di pubblico interesse del futuro corso Martiri della Libertà per il quale, adesso, le speranze di vederlo urbanizzato, dopo oltre cinquant’anni, diventano sempre più concrete.
La conferma arriva dall’assessore all’Urbanistica Salvo Di Salvo che conferma come il cronoprogramma presentato a Palazzo degli Elefanti sia rispettato.

“Siamo perfettamente in linea con gli obiettivi di rapidità dettati dal sindaco Bianco e contiamo di accelerare ancora — ha affermato Di Salvo — ed entro il 30 giugno potremmo dare il via libera alle autorizzazioni urbanistiche. Con la presentazione dei progetti — ha continuato — siamo entrati in una fase che ci consentirà di chiudere la ferita che da oltre cinquanta anni segna la zona di Corso dei Martiri e sfruttare le opportunità di lavoro e sviluppo che ne derivano”.

La presentazione dei progetti per le aree di pubblico interesse era parte integrante del nuovo accordo sottoscritto dal sindaco Bianco con i privati proprietari delle aree, che prevedeva anche un aumento sensibile delle zone a verde, tanto che il primo cittadino aveva parlato della possibilità che, nell’area riqualificata, sorgesse il terzo parco cittadino. Un concetto ribadito anche venerdì scorso dallo stesso Di Salvo.

“Il timing che ci eravamo dati - ha aggiunto l’assessore - è rispettato insieme alle nostre indicazioni di aumentare gli spazi a verde del 35 per cento e i servizi per i cittadini, con la salvaguardia del nostro territorio e in piena trasparenza e legalità.
A caratterizzare il progetto sono i percorsi per ciclisti e pedoni che connettono l’area ai principali poli di interesse alla zona e si allacciano a quelli che saranno i tracciati all’interno del grande parco urbano - ha evidenziato Di Salvo - il terzo per estensione della città con i suoi 25.000 mq di verde, che sarà l’elemento portante della rigenerazione urbana del quartiere. Insomma - ha concluso l’assessore - un collegamento nord-sud tra il centro e il mare all’insegna della vivibilità”.

Una larga parte del parco che dovrebbe sorgere al posto dell’attuale sede stradale, sotto la quale dovrebbe essere realizzato un parcheggio, secondo il progetto presentato da Mario Cucinella, diverrà dunque una grande area attrezzata per sport, arte, tempo libero, lunga circa 1 km connessa alla “strada parco” che l’attraversa.

“Siamo perfettamente in linea - ha detto ancora Di Salvo delineando un chiaro cronoprogramma - con gli obiettivi di rapidità dettati dal sindaco Bianco e contiamo di accelerare ancora.

Dopo aver portato il progetto in Consiglio entro un mese, convocheremo una conferenza di servizi per il rilascio delle autorizzazioni urbanistiche entro giugno, passando così finalmente alla fase realizzativa di un progetto di straordinario rilievo per il futuro di Catania”.

Articolo pubblicato il 14 aprile 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus