Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Festival dei borghi di Sicilia per destagionalizzare lÂ’offerta turistica
di Redazione

Presentato dall’assessore al Turismo Cleo Li Calzi il progetto che vuole dare visibilità ai piccoli centri dell’Isola. Previste cinque sezioni di attività in tre mesi. Si comincia a Petralia Soprana, Gangi e Geraci

Tags: Turismo, Borghi, Cleo Li Calzi



MONTALBANO ELICONA (ME) - L'Assessore al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana, Cleo Li Calzi, ha visitato domenica 30 Agosto, Montalbano Elicona, eletto “borgo più bello d'Italia” per l'anno 2015.

In quest'occasione ha presentato il “Festival dei Borghi di Sicilia” che animerà, i diciotto comuni siciliani che aderiscono all'Associazione dei Borghi più belli d'Italia”, con manifestazioni culturali, convegni, degustazioni, spettacoli, mostre e tante altre iniziative che puntano a valorizzare le eccellenze e gli itinerari turistico-relazionali che, a partire dai comuni interessati, coinvolgono in modo integrato, tutto il territorio dell'Isola e qualificano un innovativo prodotto turistico destagionalizzato.

Il progetto – a titolarità regionale - “Itinerari culturali e tematici nei borghi storici italiani” - art.1 comma 1227 della Legge 296/96 – Progetti di Sviluppo turistico interregionali, è stato redatto dai funzionari dell'Assessorato Regionale al Turismo Sport e Spettacolo, coordinati dalla d.ssa Lucia Di Fatta e dallo staff dell'Assessore, coordinato dal Capo di Gabinetto d.ssa Angela Antinoro e dal Capo della Segreteria Particolare, Vincenzo Napoli, raccogliendo le proposte e le idee pervenute dal territorio e, in special modo, dai Sindaci dei 18 Borghi che hanno dato vita ad un virtuoso circuito di progettazione partecipata, ed è stato finanziato con DDG dell'Assessorato Regionale Turismo Sport e Spettacolo n.1692 del 13 agosto 2015. Il modello di intervento, da riproporre nell'attuazione delle risorse comunitarie 2014/2020, vede la Regione coordinare le proposte elaborate dal territorio cercando anche di agire da facilitatore e mediatore dei diversi interessi locali, attuando procedure di programmazione negoziata che ridanno centralità al territorio.

Il Festival prevede cinque sezioni di attività che si snoderanno in 3 mesi: “Festival nazionale Borghi più belli d'Italia” a Petralia Soprana, Gangi (borgo più bello d'Italia nel 2014) e Geraci dal 3 al 6 settembre 2015.
“Andar per borghi medievali” a Sperlinga, Cefalù, Sambuca e Sutera dal 17 al 20 settembre 2015.
“I borghi del gusto eco&slow” a Novara di Sicilia, San Marco d'Alunzio, Montalbano Elicona, Castroreale, Castelmola, Savoca e Castiglione di Sicilia dall'8 all'11 ottobre 2015 “Musicando per i borghi” a Palazzolo Acreide, Monterosso Almo e Ferla dal 22 al 25 ottobre 2015.
“Il meglio de I borghi del gusto, andar per borghi, musicando per borghi” a Montalbano Elicona il 7 e l'8 novembre 2015.
“La programmazione coordinata di eventi che coinvolgono i diciotto comuni siciliani aderenti all'associazione – interviene l'Assessore Li Calzi - è un'innovazione che inaugura una stagione nuova in cui il "sistema dei borghi" diventa parte importante dell'offerta turistica regionale”.
 

 
Programmazione integrata sostegno allo sviluppo
 
“Montalbano Elicona, Gangi e tutti gli altri Borghi di Sicilia -ha dichiarato l'Assessore Regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, Cleo Li Calzi- meritano attenzione e sostegno ma soprattutto una programmazione integrata che ne sostenga lo sviluppo competitivo in chiave turistica perché hanno saputo ben interpretare un nuovo modello di sviluppo, rispettoso della natura, che valorizza la storia, la cultura, le tradizioni popolari, il prodotto enogastronomico locale, le arti e la manifattura, e che ne fanno irripetibili luoghi di attrazione turistica ad alto valore competitivo. L'iniziativa del Festival, da noi fortemente voluta, in stretto raccordo con i Sindaci dei comuni interessati, intende indicare un modello di intervento concertato, in cui è la Regione Siciliana a prendersi carico di coordinare e valorizzare l'iniziativa promossa dai territori”.

Articolo pubblicato il 02 settembre 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Cleo Li Calzi, assessore al Turismo, Sport e Spettacolo
Cleo Li Calzi, assessore al Turismo, Sport e Spettacolo