Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Atenei siciliani, fucina di amministrativi
di Liliana Rosano

Bilanci Università 2013: Palermo, 62 mln ai tecnici, 37 agli studenti; Catania: 44 mln ai tecnici, 30 agli studenti, Messina: 31 e 22 mln. UniSicilia in fondo a tutte le classifiche e talenti in fuga all’estero: 9.000 nel 2014

Tags: Università, Unipa, Unict, Unime, Unisicilia



Studenti penalizzati, amministrativi avvantaggiati. Sarebbe questo il primo commento a caldo, scorrendo le voci delle uscite dei bilanci consolidati degli atenei siciliani, pubblicati in un nuovo portale online curato dal Miur (https://ba.miur.it/index.php?action=consolidato).
Le spese per il personale amministrativo superano quelle delle risorse per gli studenti. Dati alla mano, facciamo i conti alle università siciliane, atenei con un alto numero di studenti.
Partiamo dall’ateneo del capoluogo siciliano, che conta 46 mila studenti e che, nel 2013, ha speso 62 milioni di euro per il personale tecnico amministrativo, sia a tempo indeterminato che indeterminato (tutte le voci sono state prese in considerazione compresi i contributi a carico dell’ente) mentre lo stesso ateneo ha destinato 37 milioni alla voce Risorse a favore degli studenti che comprende borse di studio, dottorati di ricerca, lavori part time.
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 13 novembre 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
I costi degli atenei per studenti e personale amministrativo
I costi degli atenei per studenti e personale amministrativo