Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Comuni, lo spreco non è rinnovabile
di Rosario Battiato

In Sicilia gli investimenti sul settore sono quasi inesistenti: mentre l’Italia cresce, noi continuiamo ad arrancare. Politiche energetiche innovative produrrebbero risparmi di circa il 30%

Tags: Energia, Enti Locali, Sicilia



PALERMO - Diffusione minima di impianti rinnovabili sugli edifici pubblici, nessun dato in crescita da almeno un triennio e più generale, pochissima dimestichezza con l’uso eco compatibile dell’energia ed energy manager praticamente sconosciuto.
Questa la fotografia dei Comuni siciliani per quel che riguarda l’utilizzo di politiche energetiche innovative: Palermo, Catania, Ragusa e Siracusa, presentano pannelli solari termici e pannelli solari fotovoltaici, Messina, Agrigento e Caltanissetta soltanto fotovoltaici, Trapani ed Enna, invece, sono sprovviste di entrambe le tipologie. Inoltre, la potenza degli impianti installati è inferiore al dato medio nazionale.
Tutto questo si traduce in mancati risparmi significativi, che nei centri più grandi possono essere anche di milioni di euro ogni anno.
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 17 novembre 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus