Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Palermo - Masso su un'abitazione, anziana morta a Mondello
di Redazione

La Procura ha aperto un’inchiesta per far luce sulla vicenda. A causa del maltempo il masso si è staccato dalla parete rocciosa sovrastante la casa dell'anziana donna che in quell'istante si trovava nella propria camera da letto.

Tags: Palermo



PALERMO – Tragedia nel palermitano, dove una donna di 88 anni, Ornella Paltrinieri, è morta nella sua abitazione di via Calpurnio a Mondello per un masso che, a causa del maltempo, si è staccato dalla sovrastante parete rocciosa. L’anziana donna era nella propria camera da letto quando è stata travolta e uccisa dal macigno (35-40 metri cubi).

Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco, la Polizia, i Carabinieri e i sanitari del 118. Secondo le prime ricostruzioni, insieme all'anziana deceduta, c'era la nipote Bianca Maria Lo Giudice, 19 anni, trasportata a Villa Sofia con una sospetta lesione alla spalla e escoriazioni al viso. Con loro, nell'abitazione, c'era la figlia della donna deceduta, Donatella Galletti, 52 anni, che ha riportato lievi escoriazioni.

Tutta la zona, comunque, desta preoccupazione: vigili del fuoco e uomini della Protezione civile comunale hanno provveduto a sgomberare due villette nella zona di via Calpurnio, poiché sarebbero stati individuati altri massi a rischio crollo.
A confermare la pericolosità dell’area c’è anche il fatto che quello di ieri non è il primo incidente di questo tipo. Già nel febbraio 2009 un grosso masso si staccò dal monte di Capo Gallo e finì sulla casa di Pietro Lugaro, commerciante palermitano di 48 anni.
L’incidente sarebbero potuto costare la vita a lui, alla moglie, alle sue figlie allora di 9 e 3 anni, ai suoi suoceri e a sua cognata. La famiglia Lugaro venne sgomberata e rimase senza casa per quasi quattro anni. “I lavori fatti allora – ha raccontato l’uomo - hanno messo in sicurezza soltanto la parte di costone che si affaccia sulla nostra casa, perché le autorizzazioni e i fondi si limitavano a questo intervento. La Protezione civile censì, però, almeno 30 o 40 altri grandi massi a rischio frana. Sono ancora tutti lì, noti e segnalati, ma non c'è stato alcun intervento”.

La Procura di Palermo, intanto, ha aperto un'indagine sull’incidente e sulla morte di Ornella Paltrinieri. Coordinata dal pm Nino Di Matteo, dovrà accertare se l'abitazione in cui la donna viveva era costruita nel rispetto delle normative edilizie, la sicurezza della zona ed, eventualmente, se siano state adottate misure per intervenire sul costone.

Articolo pubblicato il 28 novembre 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐