Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Palermo - Bike sharing per una città più europea
di Redazione

Un’alternativa al mezzo pubblico più conveniente e meno inquinante. Il servizio di bike sharing che sarà inaugurato nei prossimi giorni

Tags: Palermo, Bike Sharing



PALERMO - Si è svolta ieri mattina, nell’ambito del convegno “Mobilità e Ben…essere” presso il padiglione 5A della Fiera del Mediterraneo, la conferenza stampa di presentazione di BiciPa, il servizio di bike sharing che sarà inaugurato nei prossimi giorni. All'incontro con i giornalisti erano presenti per il Comune il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, e gli assessori alla Mobilità e all'Ambiente, Giusto Catania e Cesare Lapiana, per Amat il presidente Antonio Gristina, per l'Università di Palermo il rettore Fabrizio Micari.

“Il bike sharing - ha detto Orlando - ci consentirà di poterci muovere in maniera alternativa, più conveniente, non inquinante, secondo principi che sono normali in altre città del mondo e che fanno oggi di Palermo un riferimento per quanto riguarda la mobilità sostenibile a livello urbano”.

“Non dimentichiamo che il 2015 - ha continuato il sindaco - per questa città è stato l'anno della mobilità e del diritto alla mobilità, la mobilità internazionale degli esseri umani come sinonimo di umanità, quella locale come sinonimo di sostenibilità e di vivibilità. Per quanto riguarda quest'ultima, oggi possiamo dire di avere il miglior tram della nazione, la più grande flotta di car sharing d'Italia, gestita da una struttura pubblica che è l'Amat, e anche il bike sharing. Tutto questo grazie a risorse europee”.

Le biciclette saranno 420, di cui 20 a pedalata assistita. Il servizio, in questa prima fase, potrà contare su 37 ciclo posteggi, dislocati sul territorio comunale, sia all'interno della Ztl individuata dal Put approvato dal Consiglio comunale, sia nelle aree più periferiche, con particolare attenzione anche all'area balneare di Mondello. Allo stato attuale le prime nove stazioni sono state già installate.
I cittadini (previa sottoscrizione di un apposito abbonamento) potranno utilizzare le biciclette prevalentemente come un mezzo di trasporto pubblico, con il vincolo di consegnarle alla fine dell'utilizzo presso uno dei vari ciclo-posteggi e al costo di 50 centesimi per mezz’ora.

Articolo pubblicato il 08 dicembre 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus