Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Regione siciliana, spreco senza fine. Acquistate due auto blindate
di Raffaella Pessina

I termini dell’acquisto, per un ammontare complessivo di quasi 225mila €, sono contenuti in un decreto. I sindacati Cobas/Codir: ennesimo spettacolo indecente offerto dai politici imbonitori

Tags: Regione Siciliana, Auto Blu



PALERMO - È polemica sulle auto blu della Regione siciliana. Dall’esame del bilancio infatti sono spuntati ben 224.378,92 euro per l’acquisto d’urgenza (con decreto 1525 del 4 aprile 2016) di altre auto blu blindate. Si tratterebbe di due Volkswagen Passat Variant 2.0 Biturbodiesel Bluemotion. L’impegno di spesa è già stato assunto formalmente e sottoscritto dal dirigente del Servizio autoparco regionale Vincenzo Pernice.

L’acquisto delle vetture “per i servizi dell’amministrazione regionale” è stato effettuato utilizzando il portale degli acquisti in rete della pubblica amministrazione, tramite convenzione Consip, che ha individuato la concessionaria Volkswagen di Firenze di via Pratese. Vibrate le proteste da più parti ed è difficile riuscire a comprendere i meccanismi per cui da un lato per chiudere il bilancio di quest’anno, la Regione siciliana ha tagliato 400 milioni di spesa e ‘congelato’ altri 500 milioni tenendo in standby i fondi per precari e  per i comuni in attesa di definire la trattativa con Roma sul trasferimento di entrate fiscali e dall’altro riesce a trovare i soldi per fare nuovi acquisti. Protesta il sindacato Cobas-Codir: “Non possiamo più consentire - dicono i segretari generali Marcello Minio e Dario Matranga - che i cittadini non conoscano il vero volto di questo governo e di questi politici. Queste auto blu vanno ad aggiungersi al già vasto parco macchine della Regione siciliana. La spending review, infatti, vale soltanto per i siciliani, per i dipendenti e per quei poveri testimoni di giustizia mandati a Roma a rischiare la vita”. Il documento non indica chi sarà il beneficiario delle due blindate, né a quale ufficio saranno assegnate. Il prezzo di ognuna delle vetture è pari a 89.900 euro, ma il costo lievita per via degli optional richiesti dalla Regione: airbag laterali per sedili posteriori per 348,36 euro oltre Iva e fari anteriori a tecnologia led con luci diurne a 12 led per 910 euro più Iva e 3,951 euro (oltre Iva) per pneumatici fuori uso.
 
“Il prezzo complessivo - si legge nel decreto - per ogni autovettura è di 111.037,44 euro e che occorre sommare a tale importo l’imposta regionale e/o provinciale di trascrizione che è a carico dell’amministrazione, pari a 1.004 euro per ciascuna autovettura”. I rappresentanti del Codir aggiungono che l’assessore regionale al Bilancio “aveva manifestato la volontà di imporre una politica di massimo rigore che, evidentemente, è riservata soltanto ai cittadini siciliani e ai poveri dipendenti regionali“.

Articolo pubblicato il 07 aprile 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐