Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twittergoogle qds rss qds
Quotidiano di Sicilia

Senza made in Sicily crolla l'export
di Michele Giuliano

Istat, nei primi tre mesi del 2016 un fatturato di soli 156 mln in agricoltura. Doppiati da Trentino, Veneto, Emilia Romagna. Manca un brand che certifichi qualità e unicità dei prodotti isolani nel mondo

Tags: Agricoltura, Sicilia, Export



Non parlate più di momento di crisi: in Sicilia il periodo tragico per le imprese va ben oltre ogni congiuntura economica sfavorevole. Ad inchiodare l’Isola ci sono i numeri dell’Istat che ha analizzato le esportazioni nel primo trimestre di quest’anno, distinguendo la produzione per settori.
Ciò che viene fuori è a dir poco preoccupante. Preoccupano determinati comparti: persino l’agricoltura, che dovrebbe essere per la Sicilia uno dei traini dell’economia. In Italia, veniamo clamorosamente surclassati in termini di fatturato da altre regioni, quali Trentino, Veneto ed Emilia Romagna.
Ma la beffa arriva dall’ennesima legge ignorata dalla Regione e che potrebbe aiutare l’export a risalire. Stiamo parlando del famoso “Born in Sicily”, approvata 3 anni fa, ad oggi è rimasta lettera morta.
 
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 30 settembre 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐