Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twittergoogle qds rss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app
Palermo - Porta a porta, pronta la "Fase due"
di Gaspare Ingargiola

Il servizio inizierà nei due quartieri il prossimo 15 novembre, dopo un iter burocratico durato circa tre anni. Al via anche rimozione dei cassonetti e consegna dei kit per la differenziata

Tags: Palermo, Rifiuti, Raccolta Differenziata



PALERMO - Partirà da giorno 15 nei quartieri Strasburgo e Resuttana la seconda fase della raccolta differenziata porta a porta “Palermo Differenzia 2”.

Lo farà con tre anni di ritardo e al termine di un iter elefantiaco che ha visto più volte il Comune litigare con la Regione sui tempi di acquisto, consegna e collaudo dei kit e dei carrellati che Palermo Ambiente e la Rap stanno distribuendo nelle case e nei negozi.
È passata una settimana da quando il governatore Rosario Crocetta minacciava le Amministrazioni di Palermo e Catania di nominare un commissario ad acta “perché Palermo non ha aumentato i livelli di differenziata secondo le percentuali richieste e a Catania tali livelli sono addirittura diminuiti”.

“Non so bene quali siano i dati in possesso della Regione - aveva replicato l’assessore all’Ambiente del capoluogo, Sergio Marino -. Certamente il presidente Crocetta non fa riferimento a quelli del 30 agosto, forniti dalla Rap alla Regione per tempo e da questa mai contestati, che dimostrano in modo inequivocabile un aumento anche superiore al 3% richiesto per il periodo 1 giugno-30 agosto. Per altro anche per il trimestre successivo che si concluderà a fine novembre sarà registrato un ulteriore incremento del 3% o superiore perché questo è l’impegno assunto dall’amministrazione comunale e dalla Rap”.

Secondo i dati forniti da Palazzo delle Aquile nel trimestre giugno-agosto il livello di raccolta differenziata in città è salito dall’8 all’11%: l’obiettivo per fine novembre-inizio dicembre è arrivare al 14-15%, in linea con le prescrizioni di Palazzo d’Orleans che hanno imposto un aumento di tre punti percentuali ogni trimestre. L’allarme del governatore tuttavia non è del tutto infondato per stessa ammissione della giunta Orlando, che a inizio ottobre ha ordinato alla Polizia municipale una serie di controlli a tappeto nei quartieri di Palermo Differenzia 1: quando è partita nel 2009 la raccolta porta a porta toccava percentuali del 70% mentre oggi è scesa addirittura al 20% e circa il 40% dei rifiuti prodotti nell’area di PaD1 - a rivelarlo è sempre l’amministrazione - viene smaltita nei cassonetti delle zone limitrofe. Un quadro che lo stesso Marino ha definito “allarmante”.

“Invito tutti i cittadini a collaborare per contribuire a rendere Palermo più pulita - ha avvertito il sindaco Orlando -. Il controllo sociale è molto importante e per questo istituiremo anche per la raccolta differenziata una speciale task force di controllo e vigilanza per evitare abbandoni e conferimento improprio”.

Questi i numeri di PaD2. Nei quartieri Strasburgo e Resuttana sono servite 8.600 famiglie (poco più di 20mila abitanti). Sono stati consegnati 6.991 kit, gli altri 1.635 sono stati o saranno ritirati dagli assenti presso l’ufficio di coordinamento centrale in via Resuttana 360, c/o Palermo Ambiente. Anche nei quartieri Politeama e Massimo è iniziata la consegna dei kit ad opera di Palermo Ambiente e Conai: è stato già servito il 30% delle utenze. Alla fine di questo secondo step saranno coinvolti altri 20-30mila cittadini. A seguire Borgo Vecchio e il resto del centro storico.

Oltre a Strasburgo-Resuttana saranno interessate 13.834 famiglie di Settecannoli (39.276 abitanti), 13.678 famiglie del centro storico (28.682 abitanti), 10.338 famiglie di Politeama e Massimo (23.147 abitanti) e 3.221 famiglie di Borgo Vecchio (7.628 abitanti) per un totale di circa 130mila abitanti che si aggiungono ai 130mila di PaD1.

Dalle strade saranno ritirati tutti i cassonetti, sui quali in questi giorni sono stati posizionati dei grandi adesivi che informano i cittadini dell’imminente rimozione.

Il lunedì e il giovedì sarà ritirato l’umido, martedì carta e indifferenziato, mercoledì plastica e metalli, venerdì indifferenziato, sabato vetro e umido. Il conferimento avviene dalle 20 alle 22, la raccolta dalle 22 in poi. Nella zona di PaD2 spariranno anche le campane del vetro, presenti invece nella zona di PaD1. Palermo Ambiente ha avviato un servizio di assistenza sia allo sportello di via Resuttana sia di call center allo 091.7601515.

Articolo pubblicato il 12 novembre 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐