Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Natale in Sicilia, c'è poco da ridere
di Adriano Agatino Zuccaro

La Regione nasconde i suoi tesori: 829 borghi e sette siti Unesco ma manca un calendario unico di manifestazioni. Sul sito del Turismo solo due eventi e i visitatori scelgono Emilia Romagna e Val d’Aosta

Tags: Sicilia, Turismo, Unesco



Gli eventi segnalati per il mese di dicembre sul sito visitsicily (messo in piedi dalla Regione) sono solo due: il “ChocoModica” e la festa di Santa Lucia a Siracusa. E così, mentre in Valle d'Aosta ed Emilia Romagna fioccano idee per attrarre i turisti, nella nostra Isola, durante il periodo invernale, molto viene lasciato alla libera iniziativa dei sindaci, con le poche risorse disponibili. Non fanno eccezione i borghi siciliani in cui, anche quest’anno, non si è provveduto ad un calendario unico d’eventi e in cui ci si affida ai “classici” presepi, alle bande musicali e ai concerti di paese senza una grande eco. Il Natale siciliano 2016 non sembra riservare sorprese speciali ma Salvatore Bartolotta, coordinatore regionale del Club “I Borghi più belli d’Italia”, promette un cambio di passo per il 2017 che è stato proclamato l’anno dei borghi.
 
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 24 dicembre 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus