Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

I Comuni datori di lavoro affollati
di Paola Giordano

Ifel: negli Enti locali dell’Isola dieci dipendenti ogni mille abitanti. In Emilia-Romagna, invece, sono otto ogni mille. In Sicilia 50.900 tra dirigenti e dipendenti non riescono a fornire servizi efficienti

Tags: Enti Locali, Sicilia, Dipendenti



PALERMO - Quantità e qualità sono spesso due concetti che non si muovono di pari passo, soprattutto quando si parla di dipendenti pubblici e di servizi erogati alla cittadinanza.
Con le nostre inchieste, dati alla mano, lo abbiamo dimostrato più volte, sottolineando come in Sicilia, nonostante un numero medio di dipendenti ben superiore a quello di altre zone d’Italia, ciò che viene restituito ai siciliani in termini di servizi è assolutamente insufficiente.
Un quadro che emerge anche dall’analisi dell’ultimo rapporto Ifel-Fondazione Anci sui dipendenti presenti all’interno degli Enti locali del nostro Paese: i numeri non mentono e così, ancora una volta il confronto tra Sicilia e resto d’Italia risulta impietoso.
L’efficienza, insomma, è un concetto con cui i nostri amministratori sembrano avere scarso feeling.
 
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 03 marzo 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐