Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Caro carburanti, i ribassi ci sono ma nellÂ’Isola i listini restano alti
di Giuseppe Bellia

La maggior parte delle compagnie petrolifere ha limato i prezzi alla pompa verso il basso. Benzina e Gpl più cari di Lombardia, Veneto e Piemonte. Il diesel è nella media

Tags: Benzina, Petrolio, Prezzi



PALERMO – I ribassi ci sono stati in tutto lo Stivale, le associazioni dei consumatori hanno espresso comunque insoddisfazione, ma sta di fatto, che in Sicilia, dati alla mano, i carburanti continuano a rappresentare un salasso per i portafogli dei siciliani.

I ribassi delle compagnie petrolifere
La riduzione dei prezzi alla pompa c’è stata. E così che lo scorso week-end da Milano a Palermo, Agip ha tagliato di 2 centesimi il prezzo della benzina, scendendo al di sotto della soglia di 1,3 euro/litro. Stesso aggiustamento al ribasso anche per il diesel, ora a 1,132 euro/litro. Anche Erg ha tagliato di 1 centesimo i prezzi di riferimento di entrambi i prodotti, stabilizzandosi su 1,299 euro/litro sulla verde e a 1,139 euro/litro sul gasolio.
Le altre compagnie. Esso ha ridotto di 0,3 centesimi il prodotto leggero, a 1,309 euro/litro, e di 0,4 quello pesante, mentre Q8 di 0,6 centesimi in entrambi i casi fino a 1,307 e 1,149 euro/litro. Total, infine, è intervenuta sul solo diesel, scendendo di 0,5 centesimi a 1,149 euro/litro.

La reazione dei consumatori
“Ancora del tutto insufficienti i ribassi dei prezzi dei carburanti operati dalle compagnie petrolifere nel weekend. Infatti, al livello attuale del costo del petrolio, i prezzi dei carburanti dovrebbero attestarsi ben al di sotto di quelli praticati dopo l’irrisoria ondata di ribassi. In tempi recentissimi, e con un rapporto euro-dollaro stabile a 1,47, la benzina si attestava a 1,24/1,26 euro al litro. Prezzo, quindi, inferiore di 4-6 centesimi rispetto a quanto oggi pagano gli automobilisti. Questo è quanto dichiarato in una nota congiunta da Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, presidenti di Federconsumatori e Adusbef.”

La situazione in Sicilia alla pompa
Il taglio sui prezzi c’è stato in tutt’Italia, ma sta di fatto che l’Isola registra sempre salassi su tutta la gamma prodotti dei carburanti, se messi a confronto con le altre regioni: dalla benzina, al diesel sino al Gpl. E’ sempre la “doppia anomalia” a caratterizzare i listini Isola: prezzi più alti alla media nazionale e le stesse compagnie petrolifere presentano listini più alti in Sicilia rispetto ad altre regioni. Tutto ciò fonte alla mano, Quotidiano Energia, prezzi rilevati l’11 dicembre scorso.

Benzina
Prezzo medio nazionale fatto registrare alla pompa 1,287 €. Il prezzo più basso censito in Sicilia (1,289 € Q8) è comunque più alto della media dei listini. Nell’Isola, la compagnia con il più altro prezziario è l’Api (1,328 €) seguono Erg (1,320 €) e gli Indipendenti (1,304 €). Nel panorama nazionale i listini prezzo della benzina di Esso, Api e Agip nelle regioni Lombardia, Emilia – Romagna, Piemonte e Veneto sono più bassi rispetto a quelli dell’Isola.

Diesel
Prezzo medio nazionale al distributore 1,121 €. Il prezzo più basso fatto registrare nell’Isola è delle compagnie Agip ed Esso (1,134 €). Sempre l’Api a farla da protagonista sul prezziario più alto (1,164 €).
I listini delle compagnie sono molto vicini, sebbene tranne nei pochi casi (riportati in tabella), nell’Isola i prezzi sono fra i più alti.
 
Gpl
Prezzo medio 0,581 €. Prezzi medio in Sicilia, più alto d’alcuni millesimi. Infatti, delle compagnie censite, sia gli Indipendenti (0,610 €) sia l’Esso (0,615 €) presentano un listino più caro della media nazionale. La compagna Esso ha presentato nell’Isola prezzi più alti rispetto ad altre regioni quali Lombardia, Emilia-Romagna, Piemonte e Veneto.

Articolo pubblicato il 16 dicembre 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus