Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Fisco amico dei Comuni alluvionati
di Michela Forastieri

L’ordinanza, la n. 3825 del 27 novembre 2009, è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 5 dicembre. Pagamento a partire dal mese di giugno, senza interessi, in 24 rate mensili di pari importo

Tags: Nubifragio, Messina, Giampilieri, Scaletta Zanclea



MESSINA - Varata un’ordinanza del Consiglio dei Ministri per rinviare fino a tutto il mese di maggio dell’anno prossimo  i  versamenti e gli adempimenti tributari,  che scadono nel periodo che va  dal 2 novembre 2009 al 31 maggio 2010 e che riguardano  contribuenti che alla data del 1 ottobre 2009 erano residenti nei comuni del messinese colpiti dal recente alluvione. I comuni per i quali si applica la sospensione sono, più precisamente, quelli di  Itala, Scaletta Zanclea e, limitatamente al comune di Messina, le frazioni di Giampilieri, Giampilieri Superiore, Giampilieri Marina, Briga, Briga Superiore, Briga Marina, Molino, Santa Margherita Marina, Altolia e Pezzolo.

L’ordinanza, la n. 3825 del 27 novembre 2009, è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 5 dicembre, e va ad ampliare la sospensione dei degli obblighi fiscali già concessa con un decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze dell’8 ottobre scorso.

Le somme in scadenza nel periodo prima citato saranno quindi congelate  fino al mese di maggio dell’anno prossimo ed il loro pagamento avverrà a partire dal mese di giugno, evidentemente senza sanzioni e interessi, in 24 rate mensili di pari importo, secondo modalità che saranno fissate con un provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate.

Restano fermi, comunque, i termini di versamento delle somme dovute dai sostituti d’imposta.
Sospesi anche i versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali i quali potranno essere versati  in 48 rate mensili a partire dal mese di luglio 2010. L’ordinanza del Presidente del Consiglio sospende pure, fino al 30 giugno, i termini di prescrizione, decadenza e quelli perentori, legali e convenzionali, sostanziali e processuali, previdenziali che comportano prescrizioni e decadenze da qualsiasi diritto, azione ed eccezione. 

La Serit Sicilia spa, Agente della riscossione che opera nella nostra isola, in conformità a quanto stabilito dalla citata Ordinanza, ha emesso un comunicato stampa con il quale si rende nota la sospensione dei termini di versamento delle somme iscritte a ruolo, nonché quelli che riguardano tutte le procedure di riscossione esecutive e cautelari, cioè le iscrizioni d’ipoteca, le vendite all’asta, i fermi amministrativi, i pignoramenti presso terzi ecc. La stessa Serit ha evidenziato, comunque,  che durante il periodo di sospensione sarà proseguita regolarmente l’attività di notifica delle cartelle di pagamento ed evidentemente potranno essere accettati  eventuali versamenti spontanei.

Per richiedere eventuali ulteriori informazioni, i contribuenti possono rivolgersi allo Sportello SERIT SICILIA di Messina in Via Ugo Bassi 126,  isol. 137, aperto dal lunedì al giovedì dalle ore  8.20 alle 13.00 e dalle ore 14.45 alle 15.45 e il venerdì dalle ore 8.20 alle ore 12.30.

Articolo pubblicato il 17 dicembre 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus