Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Catania - Bosco ai saluti con una promessa: "Continuerò a lavorare per la città"
di Desirée Miranda

Intervista all’ex assessore comunale chiamato a Palermo da Crocetta

Tags: Catania, Luigi Bosco, Lavori Pubblici



CATANIA - Perde un altro componente, dopo Angelo Villari ai Servizi Scoiali, la giunta guidata da Enzo Bianco. L’ormai ex assessore alle Infrastrutture Luigi Bosco lascia l’amministrazione di Catania per ricoprire lo stesso ruolo nella giunta regionale di Rosario Crocetta. Prende così il posto di Giovanni Pistorio che si è dimesso nei giorni scorsi.

“Giorno 21 ero in assessorato e mentre lavoravo ho ricevuto una telefonata con la quale venivo convocato a Palermo per l’assegnazione dell’assessorato regionale. Ho quindi informato il sindaco e mi sono dimesso perché i due incarichi sono incompatibili”, racconta l’assessore al Quotidiano di Sicilia mentre in macchina raggiunge Palermo par partecipare alla sua prima giunta. “Sarò sempre a Catania e disponibile”, precisa immediatamente. “Incompatibilità non significa che i grandi temi e i progetti che abbiamo avviato verranno abbandonati, io sarò a disposizione di chiunque sarò il mio sostituto. Dare continuità è importante per tutto quello che abbiamo seminato e che Catania ha diritto di raccogliere”, aggiunge. Bosco racconta di avere comunicato la notizia a Enzo Bianco attraverso un messaggio poiché quest’ultimo si trovava a Bruxelles quel mercoledì 21 della telefonata di convocazione a Palermo. “Lo incontrerò a breve, credo domani o dopodomani per il piacere di abbracciarlo e salutarlo. I nostri rapporti sono sempre stati splendidi e lo saranno sempre”, dichiara.

Positivo anche il commento di addio del sindaco: “Luigi Bosco in questi quattro anni ha fatto un lavoro positivo, condotto con competenza e qualità, affrontando questioni importanti per la vita della città come il progetto del nuovo Tondo Gioeni, il canale di gronda, la sicurezza antisismica – dichiara attraverso un comunicato -. Nel rinnovare la mia stima e considerazione, rivolgo all’ingegnere Bosco un sincero augurio di buon lavoro nel suo nuovo ruolo”.

Al di là di tutto quello che lascia a Catania comunque, l’assessore Luigi Bosco si dichiara orgoglioso di questo nuovo incarico. “Ci sarà la possibilità di guardare alla Sicilia e a Catania in particolare, da una posizione diversa”, afferma l’ingegnere nato a Giarre.
“La scelta di Luigi Bosco è dettata da una valutazione complessiva che fa riferimento alle capacità tecniche del professionista, all’esperienza amministrativa maturata presso una città importante come Catania, al profilo etico e morale dell’uomo. Luigi Bosco – afferma il presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta - è una persona apprezzata negli ambienti scientifici siciliani per la sua competenza su infrastrutture, sicurezza, trasporto e per aver condotto anche studi personali in questi settori”.

Positivo anche il commento del presidente dell’ordine degli ingegneri di Catania Santi Maria Cascone che esalta il ruolo di tecnico di Luigi Bosco. “La storia personale di Bosco è testimonianza di un impegno costante sulle questioni più rilevanti che riguardano la gestione della cosa pubblica Il nuovo e delicato incarico in ambito regionale è adesso nelle mani di un professionista, un ingegnere al quale auguriamo buon lavoro, che conferirà un valore aggiunto al governo della Regione Siciliana”, scrive in una nota Cascone.

Articolo pubblicato il 24 giugno 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus