Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Il Centroamerica, dai resort di lusso all'offerta culturale
di Redazione

Sono numerose le novità in arrivo nei prossimi mesi e durante il 2018: iniziative pensate per attirare visitatori di ogni genere

Tags: Turismo, Centroamerica



in collaborazione con ITALPRESS
 
ROMA - Il Centroamerica non smette mai di sorprendere e la nuova stagione riserva grandi novità, con avvenimenti da tenere d’occhio nei prossimi mesi. Tra le novità degne di nota ci sono le opportunità che stanno per nascere o hanno già preso piede in tema di soggiorni di charme.

Al primo posto di questa lista c’è il Blackadore Caye, a Restorative Island
. L’atteso resort di Leonardo Di Caprio aprirà le sue porte agli ospiti nel 2018. Situato a Blackadore Caye, in Belize, garantirà la massima tutela della vegetazione dell’isola: metà di questo territorio sarà convertito in riserva naturale e in stazione di ricerca per studi ecologici. L’offerta culinaria sarà votata al biologico e diversi alimenti utilizzati nel ristorante, come molte verdure, verranno coltivate direttamente nel giardino del resort. Non solo: Blackadore Caye sarà il primo hotel di lusso costruito secondo i più rigorosi standard di certificazione per edifici sostenibili. Una cosa è certa: l’hotel di Di Caprio non passerà affatto inosservato.

Passando ad altro, la prestigiosa catena alberghiera Hilton Hotels & Resorts accresce la propria presenza in Guatemala grazie al nuovo progetto Hilton Guatemala city. Il gruppo ha rilevato il complesso alberghiero di Vista Real, che si trova nella capitale guatemalteca nella Carretera El Salvador. Un’attenta ristrutturazione (e naturalmente nuovi servizi) metteranno ancora più in risalto l’architettura coloniale che caratterizza questa incantevole struttura che offrirà 130 camere, allestimenti lussuosi, giardini e uno spazio di 279 metri quadrati per eventi e matrimoni.

A ottobre, in Nicaragua, aprirà la prima catena alberghiera Art Collection Hotel, un’offerta unica nella regione, formata dagli hotel La Recolección ed El Convento a Léon. Il complesso ospiterà in modo permanente opere d’arte di rinomati artisti latinoamericani e cercherà di rivitalizzare lo spazio urbano coloniale nel quartiere storico della Ciudad Universitaria. L’Hotel La Recolección è stato di recente inaugurato grazie alla sapiente ristrutturazione di un edificio coloniale storico. Insieme a El Convento dispongono in totale di 82 camere.

Nella spiaggia salvadorena di El Zonte, nel dipartimento di La Libertad, apriranno ben quattro nuovi alberghi. Questa splendida zona tropicale, famosa per le sue ineguagliabili onde, è destinata a rimanere una delle mete più amate e ambite dai surfisti di tutto il mondo. L’Hotel Lora Loca, per esempio, ospiterà ben otto suite esclusive, mentre l’hotel Puro Surf promette un’eccellente offerta gastronomica e servizi esclusivi dedicati ai surfisti.

Quanto appena descritto sarà valorizzato anche grazie a nuovi collegamenti che saranno inaugurati proprio in questi mesi. Il 31 ottobre, per esempio, prenderà il via il nuovo volo diretto tra Costa Rica e Amsterdam: due a settimana (martedì e venerdì) a bordo di uno degli aerei più moderni della flotta Klm Airlines, un Boeing 787-9 Dreamliner che ospiterà 294 passeggeri.

E le istituzioni si muovono proprio per attrarre sul proprio territorio questi nuovi flussi in arrivo da ogni parte del mondo. L’Autorità del turismo panamense (Atp) ha recentemente iniziato la promozione di “Panama: The Musical”, uno spettacolo che promette di diventare uno dei punti di riferimento della capitale. La prima ufficiale si terrà a febbraio 2018 presso il Teatro Ateneo alla Ciudad del Saber. Successivamente, lo spettacolo si sposterà in Canada e al West end stage in occasione del London Festival. La compagnia è composta da rinomati artisti, tra i quali il drammaturgo Robert McQueen (conosciuto come associate director del musical Mamma Mia di Broadway) e Alberto Gaitán, vincitore di ben due Latin Grammy.

Quanto appena descritto, però è soltanto una parte di ciò che un viaggiatore può scoprire in Centroamerica: c’è infatti molto altro da ammirare e vogliamo fare qualche esempio ai nostri lettori. La piccola città di Valle de Angeles, vicino a Tegucigalpa, in Honduras, continua ad attirare e sorprendere i suoi visitatori grazie al calore dei suoi abitanti e alla sua ricchezza gastronomica e culturale. Ma non soltanto: fanno molto parlare di sé anche lo spettacolo teatrale del noto gruppo Candilejas e le diverse mostre d’arte che si tengono nel Parque Central. A Valle de Angeles, artigianato, bar, caffetterie e gallerie d’arte si fondono in armonia con la natura, rendendo questa destinazione una delle più amate per la sua particolarità e la sua ampia offerta culturale.

A San José, in Costa Rica, gli appassionati di turismo storico troveranno invece escursioni appositamente progettate per approfondire la storia e la cultura di questa perla dell’America Centrale, tra passeggiate mattutine, divertenti visite ai musei, e tour tematici.

Articolo pubblicato il 17 ottobre 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐