Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Speciale Natale - Il Natale mette in moto 31 mila imprese. A primeggiare il settore della ristorazione
di Lorena Peci

Secondo un’elaborazione della Camera di Commercio di Milano, le aziende dell’Isola impiegano quasi 85 mila addetti. Importante occasione di business anche per alberghi, profumerie, erboristerie e gioiellieri

Tags: Speciale Natale 2017



MILANO - L’atmosfera natalizia sembra far bene non solo alle persone ma anche e soprattutto all’economia. Durante questo periodo dell’anno infatti sono numerosi e molteplici i settori che si attivano e aumentano la loro produzione: si va dalla pasticceria ai giocattoli, dal vino e spumanti ai cosmetici, fino ad arrivare ai viaggi e alla ristorazione, con bar e ristoranti, agenzie di viaggio, alberghi e tour operator. Nel complesso in Italia, secondo un’elaborazione della Camera di Commercio di Milano Monza Brianza e Lodi su dati registro imprese al terzo trimestre 2017 e 2016, le aziende che si mettono in moto grazie al Natale sono 469 mila, coinvolgendo al loro interno 1,8 milioni di addetti.
 
Fra le città prime per numero di imprese sono Roma, (39.971), Napoli (24.437) e Milano (23.362), seguite da Torino (16.117) e Salerno (10.671). Milano è però prima nel Paese per numero di addetti, 163 mila, seguita da Roma (132 mila), Napoli (68 mila) e Torino (52 mila). Dunque ancora una volta sono le grandi città a muovere maggiormente l’economia, catalizzando un maggior numero di imprese e consumatori. Tra i vari settori coinvolti nel business natalizio, a primeggiare sono la ristorazione e i bar, rispettivamente con 181 mila e 150 mila imprese in tutta Italia. Ma a registrare grandi numeri sono anche gli alberghi, con 27 mila strutture in tutta la Penisola, chi fornisce fiori e piante, le profumerie, erboristerie e i gioiellieri, ciascuno con circa 15 mila imprese in Italia.
 
Per quanto riguarda la distribuzione fra le regioni, la presenza più alta di aziende attive nei settori legati al Natale si attesta in Lombardia, dove nel 2017 le imprese sono 66.125, con una crescita dell’ 0,8% rispetto al 2016, in cui il numero attestato era di 65.592. A seguire la Lombardia sono il Lazio con 51.866 imprese e la Campania con 47.002 imprese. Al Sud, ma in generale nell’intero panorama italiano, la Sicilia si posiziona bene con le sue 31.484 imprese che costituiscono il 6,7% del totale nazionale, attestando inoltre rispetto al 2016 (30.555 imprese) una crescita del 3,0%, arrivando ad essere ottava dopo il Piemonte per numero di imprese in Italia e al Sud, seconda dopo la Campania, seguita dalla Puglia che conta 28.010 imprese. Il settore più florido nell’Isola è quello degli alloggi per vacanze e altre strutture per brevi soggiorni, che conta ben 1.443 attività, seguito dal commercio di cosmetici, articoli di profumeria e di erboristeria, con un totale di 1.373 attività. I poli maggiori fra le province siciliane sono Palermo e Catania, nelle quali sono presenti il maggior numero di imprese.
 
Gli addetti impiegati in imprese che lavorano nell’ambito natalizio, sono parecchi e per la maggior parte si trovano in Lombardia, dove sono 326.768 (18,5% del totale), poi in Veneto (176.625, 10% del totale), in Emilia Romagna (174.889, 9,9% del totale) e nel Lazio (164.567, 9,3% del totale). In Sicilia il numero degli addetti è inferiore, e si attesta intorno agli 84.941 che costituiscono il 4,8% del totale nazionale.

Articolo pubblicato il 14 dicembre 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐